De Respinis subito a segno, il Piace strappa il pari alla Juve B che centra tre legni. LE FOTO

17 Gennaio 2021


Sarebbe servita la vittoria per chiudere il girone di andata alla fatidica quota venti punti, ma l’1-1 conquistato al Moccagatta dal Piacenza al cospetto della Juventus Under 23 può essere accolto con favore dall’ambiente. Si tratta del quarto pareggio consecutivo per i ragazzi di Manzo, passati in vantaggio in avvio di ripresa con De Respinis, l’ultimo arrivato e gettato nella mischia dal primo istante, ma raggiunti quindici minuti dopo da Mosti. Per i bianconeri anche tre legni centrati. Nel complesso un risultato che premia il coraggio del Piacenza, inferiore dal punto di vista tecnico, ma che ha fornito una prova di sostanza e caratterizzata da alcune buone trame in velocità. Ancora decisivo Libertazzi in alcune circostanze.

Subito sorprese tra le fila biancorosse con mister Manzo che getta nella mischia sin dall’avvio l’ultimo arrivato De Respinis. L’ex Pro Sesto fa coppia in attacco con Babbi, Gonzi e Maritato siedono in panchina dove ci sono anche gli altri nuovi acquisti, Scorza e Cannistrà.

L’avvio di primo tempo è tutto di un gran bel Piacenza che pare voler sbranare l’avversario: De Responis e Pedone ci provano sin dalle prime battute, ma al 15′ il vero brivido è firmato Brighenti: l’ex Creomnese con un gran destro dal limite centra il palo. La Juventus cresce con il trascorrere dei minuti affidandosi alle frecce Correia e Wesley; buono il primo tempo di Babbi che, a metà frazione, è protagonista di una bella incursione che però non trova fortuna. Clamorosa la chance sprecata da Mosti con Libertazzi provvidenziale in uscita sull’ex attaccante dell’Imolese, la sfida è affrontata al riparo da tatticismi eccessivi da entrambe le compagini. Il Piace, alla mezz’ora, rischia ancora sulla conclusione di Brighenti: ancora un palo. La Juve chiude meglio la prima frazione, ma la difesa piacentina regge.

Si riparte senza cambi nella ripresa e, al 3′, è vantaggio Piace: calcio d’angolo di Palma deviato di testa da Martimbianco che centra il palo, appostato a due passi c’è De Resinis che firma il suo primo gol con la nuova maglia. E’ un gol che cambia radicalmente la sfida, anche se la Juventus sembra fatica a trovare spazi. Al 18′ però, è già pareggio: azione in velocità avviata da Correia, rifinita da Brighenti e chiusa con un sinistro piuttosto agevole da Mosti che fa 1-1. Da qui in avanti, il canovaccio non cambierà: Juve a caccia del gol-vittoria, Piace sempre pronto a ripartire in velocità con Manzo che getta nella mischia anche Maio e D’Iglio. Brividi veri quando Alcibiade devia un calcio d’angolo a distanza di pochi centimetri dalla porta e il pallone incoccia per ben due volte contro la traversa. Il Piacenza regge ma in pieno recupero serve un autentico miracolo di Libertazzi per togliere dalla rete un pallone deviato da un compagno e diretto verso il “sette”.
Un punto che serve a poco ad entrambe ma che può essere accolto con favore da un Piacenza che trova continuità di risultati pur rimanendo nelle zone che scottano di più della graduatoria.

JUVE U.23- PIACENZA 1-1
MARCATORI De Respinis al 3′ e Mosti al 18′ s.t.
JUVENTUS UNDER 23 (3-4-2-1) Senko; Capellini, Alcibiade, De Marino; Wesley (dal 38′ s.t. Leone), Peeters, Troiano, Rosa (dal 23′ s.t. Barbieri); Mosti (dal 25′ s.t. Dabo), Correia; Brighenti. (Raina, Nocchi, Coccolo, Leone, Verduci, Gozzi, Tongya, Cerri). All. Zauli
PIACENZA (3-5-2) Libertazzi; Martimbianco, Battistini, Corbari; Simonetti, Pedone (dal 45′ s.t. Scorza), Palma, Galazzi (dal 23′ s.t. D’Iglio), Visconti; De Respinis, Babbi (dal 13′ s.t. Maio). (Stucchi, Cannistrà, Bruzzone, Daniello, Miceli, Ghisleni, Lamesta, Maritato). All. Manzo
ARBITRO Zamagni di Cesena

© Copyright 2021 Editoriale Libertà