Marco Gatti a Zona Piace: “Scazzola, scelta ottima. I biancorossi si salveranno”

01 Marzo 2021


“Guardo in tv almeno dieci partite alla settimana, la mia passione per il calcio rimane la stessa e ovviamente non mi perdo una gara del nostro Piace. E anzi, colgo l’opportunità per rivolgere un appello a tutti i tifosi biancorossi di rimanere vicino alla società e alla squadra il più possibile e nel limite delle possibilità offerte da questo terribile momento caratterizzato dalla pandemia”.

Sono le parole di Marco Gatti, ex presidente del Piace che è stato l’ospite d’onore dell’ultima puntata di Zona Piacenza, la trasmissione di Telelibertà dedicata alla squadra cittadina. Gatti ha ovviamente parlato degli otto anni alla guida del club ricordando i momenti più esaltanti: “Il derby con la Cremonese rimarrà per sempre il mio ricordo migliore, senza ombra di dubbio” ha spiegato l’imprenditore in collegamento dal suo studio dove campeggia la foto divenuta ormai icona scattata successivamente a quella gara che fece esplodere il Garilli dopo un 3-0 da antologia. Amarcord ma anche attualità: con Gatti si è parlato delle prospettive del nuovo Piace di Roberto Pighi. “E’ evidente che qualche errore di valutazione è stato commesso, ma la società ha saputo correggere il tiro e la scelta del nuovo allenatore è stata ottima: Scazzola mi piace da sempre e penso che la salvezza non sarà affatto un problema. Sono rimasto come sponsor e visto l’affetto che mi lega a Pighi e a Scianò, non ho mancato di fornire loro qualche consiglio”. Il difensore Marchi per esempio, sembra essere stato innesto caldeggiato da Gatti che sul tema direttore sportivo, ruolo attualmente vacante e ricoperto ad interim dal direttore generale Scianò, ha dichiarato: “Quando eravamo al timone del Piacenza, abbiamo lanciato Cerri e Matteassi che non avevano mai ricoperto questa funzione. Penso che si possa fare lo stesso: promuovere qualche figura interna e mantenere comunque la politica di calciomercato ben in vista, senza delegare troppo”.

Oltre all’ex numero uno, ha preso parte alla puntata anche Francesco Maio, attaccante campano che, in questa prima parte di stagione è stato colpito da tanta jella: “Tra Covid e infortuni credo di essere stato parecchio penalizzato e che effettivamente ancora non si sia visto il vero Maio: le motivazioni però sono a mille e cercherò di sfruttare al massimo queste ultime undici giornate per spingere il più possibile il Piace verso l’obiettivo. Già a partire da mercoledì nello spareggio salvezza con la Giana Erminio”.

Ultima parte di trasmissione dedicata al calcio dilettantistico: ospite Mario Fantini, storico dirigente del Corte Calcio ma da poche settimane eletto quale delegato piacentino nell’assemblea regionale della Figc. “Le ipotesi di ripartenza dei campionati sono molto lontane e i numeri della pandemia ci ricordano quali sono le attuali condizioni. Credo che si potrà pensare a una ripartenza quando i vaccini saranno stati somministrati a una porzione significativa della popolazione” ha detto Fantini.
Zona Piacenza torna lunedì prossimo dalle 20,15, ancora su Telelibertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà