Esteban Farias, secondo posto in Ungheria che vale il pass olimpico

16 Maggio 2021


Medaglia d’argento, un tempo niente male e, soprattutto, il pass olimpico in tasca nella “sua” categoria, il KL1 200. Una domenica di gioia, l’ennesima, per Esteban Farias, l’atleta paralimpico di canoa di origini argentine ma residente da anni nel Piacentino, che nella seconda tappa di coppa del mondo, a Szeged, in Ungheria, si è arresto soltanto al padrone di casa Peter Kiss (47’’ 69) con il tempo di 48 secondi e 74 centesimi. Le prossimi paralimpiadi si svolgeranno a Tokyo a partire dal 24 agosto: rappresentano di fatto il tassello mancante di un palmares già formidabile per il sudamericano che il prossimo 28 luglio compirà 37 anni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà