Ritorno in pedana con vittoria per il triplista piacentino Andrea Dallavalle

24 Maggio 2021

Il triplista Andrea Dallavalle è tornato in pedana al Meeting di Pescara domenica 23 maggio. È stata una gara combattuta e il piacentino delle Fiamme Gialle ha dovuto tirare fuori i suoi colpi migliori per imporsi sull’agguerrita concorrenza. Dopo un primo salto a 16,31 metri e le repliche degli avversari, Andrea ha subito cercato e trovato la svolta, imponendo un altro ritmo e non lasciando più speranze ai rivali: il balzo a 16,80 metri gli ha garantito il primo posto e la giusta tranquillità per proseguire la competizione tentando di incrementare la misura. Sono seguiti altri bei salti a 16,48 metri e 16,42 metri, rivedibili tecnicamente. Esordio molto soddisfacente per Andrea, che ha trovato subito confidenza con la pedana pur non saltando con la rincorsa completa. Grande soddisfazione, dunque, per la stella piacentina, che già pensa alla prossima occasione.

L’Atletica Piacenza è stata poi nuovamente protagonista dell’attività regionale nei meeting di Faenza ed Imola, tenutisi rispettivamente il 22 e 23 maggio. La due giorni è stata foriera di molti risultati interessanti. A Faenza, prima e terza piazza per Eleonora Nervetti e Rebecca Cravedi sui 100m femminili: Eleonora si è imposta sulla concorrenza con il tempo di 12”00, mentre Rebecca seguiva a breve distanza in 12”36, suo primato personale.

Medaglia d’oro anche per la staffetta 4×100 femminile composta da Giulia Maria Perotti, Rebecca Cravedi, Vittoria Ferrari ed Eleonora Nervetti, capace di uno strabiliante 48”46.

Grandi record personali nei 400m. Mattia Bongiorni ha abbassato il proprio, portandolo a 50”09, seguito da Chiara Dallavalle sulla stessa distanza ma al femminile, grazie ad un ottimo 1’00”11, crono ormai prossimo alla barriera del minuto. A Imola, altra vittoria per Eleonora Nervetti, che si è aggiudicata la competizione con il tempo di 24”53, valido come minimo per i Campionati italiani assoluti.

Grande vittoria e gran ritorno in pista per Lorenzo Cesena, che si è imposto sui 400hs assoluti in 55”00, record personale. Sulla stessa gara, ottima prestazione e record personale sugli ostacoli alti nel giro di pista anche per Matteo Milani, 57”97. Bene anche Rebecca Cravedi sulla stessa distanza ma al femminile, con il tempo di 1’05”29, primato personale.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà