Motonautica, da oggi scatta l’Europeo F250 e F500. Piacentini al via

25 Giugno 2021

Giuseppe Rossi (il secondo da destra) assieme al suo team

Un tranquillo weekend di adrenalina pura per i motonauti piacentini impegnati da oggi, venerdì 25 giugno (prove libere), a domenica in Polonia, a Chodziez, per la conquista del campionato europeo in prova unica delle classi F500 e F250.  Pronostico incertissimo.
F500 – Negli occhi degli addetti ai lavori c’è ancora lo stupendo gesto tecnico di Giuseppe Rossi quando, a Boretto Po nel corso della seconda manche, ha affiancato nel dritto e  superato nella curva a valle l’estone Aabrams. Una delizia vanificata nella terza e decisiva manche quando Rossi, padrone assoluto, è stato piantato in asso dal motore a mezzo giro dalla fine. Una cosa è comunque certa: Rossi è uno dei papabili al titolo europeo.

Dovrà superare la concorrenza di Aabrams, in crescita esponenziale, di Marian Jung, in forma, di Attila Havas che a Boretto ha chiuso a freccia in su, e di Zielinski sempre ammesso che sia riuscito a sintonizzare un motore alquanto ballerino.

Assente, purtroppo, Andrea Ongari per problemi di lavoro. Il cremonese-piacentino, fresco di un debutto convincente, avrebbe potuto continuare il suo crescendo. Peccato. Non ci sarà neppure il campione mondiale in carica, Robert Hencz, che dopo il terribile incidente di Jedovnice ha ufficializzato che riprenderà a gareggiare nel 2022.
F250 – C’è voglia di rivincita per i fratelli Alex e Max Cremona nei confronti dell’ungherese Bodor. A Boretto, Alex aveva conquistato la pole ma nelle tre manche lo scafo n.46 non ha risposto alle attese. E anche a Max è mancato quel quid per fare di più. Non ci sarà l’abruzzese Pasquale Contento per impegni lavorativi mentre è atteso in crescita il russo Khrushchev se non altro per onorare la pluripremiata imbarcazione di quel grande campione che è stato Claudio Fanzini.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà