Piacenza Baseball scatenato: doppietta contro Legnano, punti preziosi in tasca

05 Luglio 2021

Tutto in stretta osservanza dei pronostici a Legnano, dove il Piacenza Baseball ha battuto ieri (4 luglio) i lombardi in entrambe le partite: 11-6 e 15-1 i verdetti. Legnano che rimane dunque ultimo in graduatoria, mentre i biancorossi si intascano punti preziosi per puntellare la classifica e pensare positivo in vista dell’insidioso derby di domenica prossima al De Benedetti contro lo Junior Parma (al momento secondo).

GARA1

PIACENZA 0-2-2-3-0-2-1-1-0 11 LEGNANO 0-0-1-0-0-0-5-0-0 6

Formazione: Perez ss, Minoia es/ec, Cetti ec (Berretta es), Cufrè 3b, Molina dh/lan, Capra 1b, Gardenghi ric, Pinoia ed, Casana 2b. Lanciatori: Dall’Agnese ( rl6 bv2 bb2 k5 pgl0), Naccarella (rl0.2 bv3 bb2 k0 pgl5), Macak (rl1.1 bv0 bb1 k2 pgl0), Molina (rl1 bv0 bb0 k1 pgl0). All.: Marenghi G. (in panchina Palazzina).

Già nella partita di apertura si capisce quanto le forze in campo siano sproporzionate. A partire dal 2° inning il Piacenza mette all’angolo i lombardi, battendo con continuità e segnando subito punti pesanti. Al 2° segnano Molina ( colpito, rubata ed errore) e Capra (colpito ed in seguito battuto a casa da Pinoia). Al 3° altri due punti con i doppi di Minoia e Cetti ed il singolo di Cufrè. Al 4° si va sul 7-1 grazie ad altre quattro valide aperte dal triplo di Perez. Partita in pratica già decisa ma Piacenza non si ferma: le valide di Minoia, Cetti e Capra ed un lancio pazzo portano altri punti al 6° (9-1) e tutto sembra portare alla sospensione per manifesta superiorità. Non sarà così perchè al 7°, quando Dall’Agnese, che fino a quel punto aveva letteralmente nascosto la pallina ai battitori avversari, termina le sue fatiche il Legnano prende le misure al rilievo Naccarella accorciando sul 10-6. Nulla di realmente pericoloso, solo un allungamento dei tempi di una partita comunque ampiamente segnata a favore del Piacenza. Lo slancio legnanese finisce lì, Piacenza aggiunge un punto all’8° vincendo senza discussioni 11-6.

GARA2

PIACENZA 3-2-2-1-6-0-1 15 LEGNANO 0-0-0-1-0-0-0 1

Formazione: Perez ss, Minoia es/ec, Cetti ec (Berretta es), Molina ed, Calderon 3b, Pinoia dh (Comoglio), Capra 1b, Gardenghi ric, Casana 2b (Carnevale). Lanciatori: Cuifrè (rl4.1 bv2 bb1 k7 pgl1), Sanna S. (rl1.2 bv1 bb0 k3 pgl0), Sanna L. (rl1 bv0 bb1 k1 pgl0).

Identico copione anche al pomeriggio con Legnano che stavolta, nemmeno momentaneamente, non riesce a ricavarsi il suo momento di gloria. E così è tutto un monologo biancorosso che si chiude anticipatamente al 7° per manifesta superiorità con un eloquente 15-1. Dieci basi gratuite e cinque valide ( Calderon, 2 Perez, Casana e Pinoia) colpite al momento giusto, nei primi quattro attacchi, proiettano i nostri sull’8-1. Al Legnano a quel punto non rimane più nulla da dire anche perchè i lanciatori piacentini giganteggiano, a partire da Cufrè. La “mazzata” conclusiva al 5°: sei punti (14-1) per i singoli di Perez e Calderon, il fuoricampo interno di Minoia e tre errori lombardi. La partita, per buona parte disturbata dalla pioggia, si trascina stancamente al 7° quando la sospensione sul 15-1 pone fine alle pene di un Legnano che, visto così, ben difficilmente potrà sfuggire alla retrocessione.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà