Piacentini pronti alla partenza per Tokyo: “Non andiamo in vacanza”

17 Luglio 2021

Gli impegni agonistici hanno impedito a Edoardo Scotti ed Esteban Farias di prender parte ad una cerimonia forzatamente riservata a pochi intimi causa pandemia, ma Andrea Dallavalle e Giacomo Carini c’erano eccome oggi al Coni. E’ stata la giornata del saluto ufficiale ai quattro atleti piacentini ormai pronti alla partenza per Tokyo: “Quattro sportivi di casa nostra alle Olimpiadi rappresenta un risultato per nulla casuale e per il quale non ho ovviamente alcun merito – ha spiegato il delegato provinciale Robert Gionelli, che ha fatto gli onori di casa – i nostri Giochi li abbiamo già conquistati con queste partecipazioni, ma credo che potremo toglierci anche qualche soddisfazione”.

E a ribadire il concetto ci ha pensato Carini. Il nuotatore, dopo la delusione per la mancata convocazione di cinque anni fa per le Olimpiadi di Rio, ha lo sguardo di chi ha parecchio desiderio di rivalsa: “Di sicuro non andiamo a Tokyo in vacanza. Al contrario, venderemo carissima la pelle” è stato il grido di battaglia del talento della Vittorino da Feltre ora tesserato per le Fiamme Gialle, da sempre allenato da Gianni Ponzanibbio.

C’era invece Ennio Buttò a coccolarsi con lo sguardo  Dallavalle. Il triplista dell’Atletica Piacenza sembra avventurarsi verso la terra del Sol Levante con la sfrontatezza che solo un ventenne può vantare: “Non ho ancora ben realizzato ciò che mi attende, probabilmente accadrà una volta sceso dalla scaletta dell’aereo” ha detto il fresco campione under 23.

Presenti ovviamente i rappresentanti di tutte le istituzioni, sportive e non: dall’assessore allo sport Stefano Cavalli, passando per Marta Consonni, delegata del comitato paralmpico fino ad arrivare al tenente della Guardia di Finanza, Francesco Tartaglione.

Valter Bulla, sostenitore da sempre di Farias non ha mancato all’ultimo appuntamento pre-Giochi caratterizzato dalla grande euforia, ma anche da massicce dosi di scaramanzia: in fin dei conti, l’importante è partecipare, ma tornare a Piacenza con metalli preziosi al collo non sarebbe poi così male.

LA FOTOGALLERY DI CLAUDIO CAVALLI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà