Riparte nel weekend dall’Ucraina la stagione di motonautica

27 Agosto 2021

Giuseppe Rossi in azione

La motonautica piacentina entra nel vivo della stagione 2021. Si riparte da Termopil (Ucraina, sabato 28 e domenica 29 agosto) per proseguire con Jedovnice (Repubblica Ceca, 4-5 settembre) e chiudere con Cremona (18-19 settembre). Nel bel mezzo, 11-12 settembre, lo spettacolo stellare della F1 sul circuito di San Nazzaro. Un menu da “leccarsi le dita” per gli addetti ai lavori e non solo.

F500 – Forte del titolo europeo conquistato in Polonia, Giuseppe Rossi mette la freccia e si sposta in corsia di sorpasso nei confronti dell’estone Erko Aabrams, ottimo (e fortunato) protagonista a Boretto Po. Questo è il grande match di giornata. Ma sicuramente non sarà “match a due” perché altri piloti possono intervenire. A cominciare dal pluricampione slovacco Marian Jung per continuare con l’austriaco-ungherese Attila Havas, con il polacco Marcin Zielinski e, perché no, con Andrea Ongari, debuttante ma con qualcosa in più, abbastanza vicino ai “top” della categoria. Lotta e spettacolo garantiti.

F250 – L’assenza forzata di Max Cremona, per problemi di lavoro, toglie alla seconda prova del mondiale una grande fetta di pathos. Sarà quindi il fratello Alex a mettere il bastone fra le ruote dell’ungherese Peter Bodor, splendido a Boretto ma deludente all’Europeo. Un duello sicuramente all’ultimo respiro. Per gli altri, dall’abruzzese Pasquale Contento ai tedeschi Probst e Hapner, dal bulgaro Ivanov al russo Khrushchev, probabilmente non resteranno che le briciole.

F125 – È caccia grossa alla ragazza estone Sanna Aaslav Kaasik che nella prima tappa mondiale a Boretto ha strapazzato tutti gli avversari. Tra questi uno sfortunatissimo Luca Finotti che rinuncia a Termopil per prepararsi all’Europeo. Hanno chance il polacco Synoracki, il bulgaro Lubenov e il cremonese Mattia Ghiraldi. Non ancora pervenuto l’americano Todd Anderson, il grande favorito ad inizio stagione.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà