I Lyons lottano e giocano bene ma non basta: Valorugby vince 29-33 al Beltrametti

02 Ottobre 2021

Gran bella partita questo pomeriggio, sabato 2 ottobre, tra Sitav Lyons e Valorugby Emilia, spettacolare e in equilibrio sino alla fine. Per la seconda giornata del campionato di Top 10 di rugby, le due squadre si sono confrontate alla pari e nonostante il risultato sorrida agli avversari (vincenti per 29-33) i piacentini hanno fatto valere il piede di Ledesma per coqnuisatre punti. I leoni bianconeri sono riusciti a strappare comunque il punto di bonus, che per la squadra di coach Garcia vale tantissimo in credibilità.

LA CRONACA – E’ subito guerra di trincea per la squadra bianconera, arroccata nella propria area dei 22 metri ma ben determinata nel difendere la linea di meta dai ripetuti attacchi portati dagli avanti reggiani. E al 10′, il Valorugby paga la mancanza di concretezza: Ledesma sfrutta al meglio un calcio di punizione spedendo il pallone tra i pali della porta avversaria. Il vantaggio bianconero non dura a lungo: da una rimessa laterale nei 22 bianconeri, Silva firma la meta del vantaggio ospite. Ma alla loro prima occasione offensiva utile, i bianconeri trovano la via della meta con Portillo, a conclusione di una spettacolare azione alla mano. Un vantaggio che incoraggia i Lyons ad insistere in fase di attacco, creando più di una difficoltà alla difesa reggiana che, troppo spesso, ricorre a falli di anti gioco. Ledesma, in una di queste occasioni, ritorna sulla piazzola e aggiunge altri tre punti (13-5). La squadra reggiana tenta di reagire ma i Lyons tengono bene in difesa e proseguono nel portare minacce in attacco, e allo scadere del tempo regolamentare è ancora Ledesma ad allungare il vantaggio piacentino, sempre su calcio di punizione (16-5).

Inizia la ripresa e già si assistono ai primi cambi. Il Valorugby sostituisce l’intera prima linea mentre nei Lyons compie il proprio esordio la seconda linea sudafricana van Rensburg. La squadra reggiana sembra osare di più rispetto al primo tempo, in termini di manovra e determinazione che, dopo dieci, producono i primi frutti: Majstrovic arriva fin sotto i pali, poi dalla ruck prosegue Amenta e infine è Diaz a trovare la meta in tuffo. Ora il piglio dei reggiani è decisamente diverso, come conferma la meta del sorpasso marcata da Sbrocco. A metà ripresa, Dell’Acqua viene ammonito: Valorugby in 14 e Lyons vicini alla meta con Bruno (annullata per “in avanti”). Ora sono i Lyons a cercare la via della meta prendendo possesso dei 22 metri reggiani, e invece trovano, con Ledesma, il piazzato del pareggio. Si prosegue, con folate offensive da una parte e dall’altra, ma è ancora Ledesma a smuovere il punteggio, sempre su piazzato, riportando in vantaggio i Lyons. Immediata la risposta ospite, con la meta di Luus che si concederà il bis nei minuti di recupero.
Un finale che il Valorugby conclude in 13 (due cartellini gialli), consentendo ai Lyons di marcare la meta del punto di bonus. Strameritato.
Leonardo Piriti

Sitav Lyons – Valorugby Emilia 29-33

Sitav Lyons: Biffi, Filizzola, Paz, Conti, Bruno, Ledesma, Via A. (41’st Fontana), Portillo, Petillo (27’st Bance), Cissè (1’st van Rensburg), Salvetti, Cemicetti, Scarsini (8’st Salerno), Rollero (41’st Actis), Cafaro (41’st Canderle). All: Garcia

Valorugby Emilia: Farolini, Bertaccini, Majstrovic (35’st Schiabel), Antl, Cioffi, Castiglioni, Esteki (45’st Dominguez), Sbrocco, Rimpelli (15’st Mordacci), Favaro (20′ Amenta) (33’st Balsemin), Du Prrez, Dell’Acqua, Chistolini (1’st Luus), Silva (1’st Diaz), Sanavia (1’st Randisi). All: Manghi

Arbitro: Chirnoaga di Roma.
Note: cartellino giallo al 20’st per Dell’Acqua, al 43’st per Sbrocco, al 48’st per Schiabel.
Marcature: 11′ cp Ledesma (3-0); 13′ mt Silva (3-5); 21’mt Portillo tr Ledesma (10-5); 27′ cp Ledesma (13-5); 40′ cp Ledesma (16-5); secondo tempo: 11′ mt Diaz tr Castiglioni (16-12); 17′ mt Sbrocco tr Castiglioni (16-19); 28′ cp Ledesma (19-19); 38′ cp Ledesma (22-19); 40′ mt Luus tr Castiglioni (22-26); 42′ mt Luus tr Castiglioni (22-33); 48′ mt Conti tr Biffi (29-33)

LA FOTOGALLERY DI ANGELA PETRARELLI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà