Gas Sales Bluenergy, la nuova avventura in Superlega inizia oggi contro Ravenna

10 Ottobre 2021

Si parte, la Superlega ritrova campioni e tifosi sotto lo stesso tetto. Via al campionato numero 77, primo turno distribuito tra ieri e martedì. La Gas Sales Bluenergy al debutto oggi pomeriggio, 10 ottobre, alle 15.30 al Palabanca affronta Ravenna.

Inizio di campionato identico allo scorso anno, solo i campi sono invertiti, si spera non il risultato che un anno fa è stato positivo per Piacenza. Inizia il campionato e in casa biancorossa le aspettative sono tante. In società e tra i tifosi che oggi, finalmente, posso assistere dal vivo alla gara anche se ancora in numero molto limitato: green pass e mascherina obbligatori. Ma da domani la presenza degli spettatori sarà portata al 60% della capienza del palasport, si torna verso la normalità, lentamente ma ci si torna.

Un paio di mesi di intenso lavoro a ranghi non sempre completi visto gli impegni che alcuni giocatori hanno avuto con le proprie nazionali. Ed ora è campionato. Una Gas Sales Bluenergy cambiata tanto rispetto alla scorsa stagione e che può vantare un campione olimpico, Brizard, un campione europeo, Recine, un vice campione europeo, Stern e un campione del mondo Under 21, Catania.

Per la gara di oggi con ogni probabilità spazio in posto 4 alla coppia Rossard e Recine, in posto 3 ecco Cester e Holt mentre la diagonale sarà composta da Brizard e Lagumdzija, libero Scanferla. E Russell? Il campione americano e migliore realizzatore della squadra la scorsa stagione, è stato operato solo pochi mesi all’anca, un intervento non da poco per un pallavolista, il recupero oramai è completo, ci sarà spazio anche per lui.

L’AVVERSARIO – E’ una Ravenna tutta nuova quella che oggi si presente al Palabanca. E con una bandiera che torna a sventolare, Riccardo Goi è al suo ritorno in giallorosso, Niels Klapwijk, due ragazzi, Orioli e Pirazzoli, gli unici due confermati della scorsa stagione. E ancora un drappello di giocatori che fanno la loro conoscenza per la prima volta con la Superlega italiana, da Biernat a Ulrich, da Ljaftov a Vukasinovic e Dimitrov, e due atleti, Candeli ed Erati, che dopo essersi forgiati in A2 hanno la grande occasione della massima vetrina. Per Ravenna è l’undicesimo campionato consecutivo di Superlega, due gli obiettivi: conquistare la permanenza nel massimo torneo e confermarsi straordinario laboratorio di crescita e valorizzazione di talenti. Alla guida della compagine c’è Emanuele Zanini, reduce dall’europeo con la Croazia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà