Troppo Padova per un Piace senza idee: 1-3. Primo gol di Raicevic

21 Novembre 2021

Fotoservizio Claudio Cavalli

Un Padova troppo superiore tecnicamente e fisicamente interrompe la serie positiva del Piacenza. Decidono i gol del super tridente ospite, i biancorossi possono parzialmente consolarsi con il primo gol di Raicevic. Ma troppe disattenzioni in difesa, un centrocampo poco manovriero e un’attacco evanescente, troppo Cesarini-dipendente, hanno condannato i ragazzi di Scazzola a un deciso passo indietro rispetto alle recenti prestazioni.
Fortunatamente, i risultati delle inseguitrici hanno permesso al Piace di restare all’undicesimo posto, in zona tranquilla.
SERIE C – RISULTATI E CLASSIFICA

LA CRONACA
PRIMO TEMPO
Il Piacenza, reduce da sei risultati consecutivi, riceve la corazzata Padova per la quindicesima giornata del Girone A di Serie C. Scazzola deve ancora rinunciare all’acciaccato Cesarini e rilancia Dubickas dal primo minuto in attacco. Tra gli ospiti, gli ex Saber e Della Latta.
I biancorossi partono bene, al 4′ tiro di Dubickas dal limite, Donnarumma blocca a terra.

All’8′ ospiti in vantaggio: contropiede veloce ispirato da Jelenic, rifinito da Saber e concluso con un gran sinistro a gito di Chiricò dal limite dell’area. Piacenza-Padova 0-1.
Il Piace prova a organizzare una reazione, ma la difesa del Padova è sempre attenta e la palla arriva in area ospite solo da calcio piazzato, peraltro mai pericolosamente.
Al 25′ Rabbi incespica e vanifica un contropiede con i biancorossi in superiorità numerica.
Al 36′ pregevole inserimento di Curcio, che a tu per tu spara su Pratelli. L’azione prosegue, il Padova recupera palla, Busellato imbuca per Ceravolo che insacca il raddoppio. Piacenza-Padova 0-2.
Dopo un minuto di recupero si chiude un primo tempo difficile per i ragazzi di Scazzola: pesa molto l’assenza di Cesarini in avanti, dove i biancorossi non sono mai riusciti a trovare l’ultimo passaggio per rendersi pericolosi.

SECONDO TEMPO
La ripresa si apre con un doppio cambio di mister Scazzola: dentro il mancino Giordano per Parisi (con Gonzi spostato sulla fascia destra) e Bobb per Marino.
Il copione non cambia: Piacenza che prova a imbastire azioni pericolose senza mai riuscirci, Padova solido e capace di far girare al meglio il pallone, cercando l’imbucata decisiva.

Al 58′ il neoentrato Raicevic stoppa di petto al limite, ma poi mastica la conclusione.
Al 64′ punizione di Armini dal limite, la barriera rallenta il pallone per Donnarumma.

Al 73′ gli ospiti calano il tris: Ceravolo lavora un pallone in area, appoggia per l’accorrente Jelenic che incrocia dalla sinistra e supera un Pratelli apparso non impeccabile. Piacenza-Padova 0-3.
All’84’ Raicevic svetta sul cross di De Grazia e mette dentro il suo primo gol in biancorosso. Piacenza-Padova 1-3.
All’88’ destro di Santini, Pratelli mette in corner.
Dopo 4 minuti di recupero, la gara finisce.

LE FORMAZIONI
PIACENZA (3-5-2): Pratelli; Armini, Nava, Marchi; Parisi (Giordano), Corbari, Suljic, Marino (Bobb), Gonzi (De Grazia); Dubickas (Raicevic), Rabbi (Gissi). (Libertazzi, Tafa, Angileri, Burgio, Codromaz, Bobb, Giordano, Simonetti). All.: Scazzola.
PADOVA (4-3-3): Donnarumma; Germano, Pelagatti, Monaco, Curcio; Saber (Busellato), Ronaldo (Vasic), Della Latta; Chiricò (Kirwan), Ceravolo (Cissè), Jelenic (Santini). (Vannucchi, Gasbarro, Biasci, Nicastro, Settembrini, Bifulco, Cabianca). All.: Pavanel (in panchina Zanin).
ARBITRO: Di Graci di Como
RETI: 8′ Chiricò; 37′ Ceravolo; 73′ Jelenic; 84′ Raicevic

© Copyright 2022 Editoriale Libertà