Il Fiorenzuola scarta il regalo del Piacenza: derby deciso dal gol di Giani

20 Marzo 2022

Il Fiorenzuola scarta il regalo che il Piacenza gli confeziona al 25′ del primo tempo (malinteso difensivo che favorisce il gol di Giani), passa in vantaggio e regge senza soffrire neppure troppo i confusi tentativi biancorossi.
Prestazione sottotono dei ragazzi di Scazzola, incapaci di concretizzare i momenti della gara in cui hanno avuto la supremazia territoriale. Dal canto loro, Guglieri e compagni non hanno messo in campo il gioco spumeggiante di altre occasioni, ma hanno saputo soffrire, mettendo in mostra una solida organizzazione difensiva e un centrocampo tonico, dove ha spiccato la super prestazione di Stronati.
Piace che resta a 43 punti in piena zona play off, Fiorenzuola che sale a 37 e vede la salvezza diretta sempre più vicina.
Sabato biancorossi in casa della corazzata Padova, mentre è rinviata al 6 aprile la gara del Fiorenzuola contro la Juventus Under 23.

SERIE C – RISULTATI E CLASSIFICA
LA CRONACA
PRIMO TEMPO
Piace per consolidarsi in zona play off, Fiorenzuola a caccia di punti salvezza.
L’atteso scontro diretto tra le squadre piacentine di Serie C, valido per la 33esima giornata, racchiude anche grandi significati di classifica, soprattutto per i rossoneri.
Mister Scazzola ripresenta Fata al centro della difesa e rilancia Dubickas in attacco, mentre Tabbiani sceglie Potop per la retroguardia e Giani in avanti.
La gara inizia forte: Munari scappa sulla destra e crossa per Cesarini, il cui destro è sbilenco.
Al 6′ bella azione Piace: cross di Gonzi dalla sinistra, Cesarini prolunga di testa, sul secondo palo arriva Parisi che tira alto.
Al 15′ spunto di Dubickas, che si accentra dalla sinistra e appoggia per l’accorrente Cesarini, il cui destro è largo.
La prima azione del Fiorenzuola arriva al minuto 21: Sartore entra in area e dalla destra prova il diagonale, che esce.
Al 25′ vantaggio ospite: passaggio filtrante di Sartore, Giordano e Tintori non si intendono, Giani ci mette la punta, li anticipa e si invola solo verso il gol. PIACENZA-FIORENZUOLA 0-1.
La reazione del Piace è veemente e al 33′ Munari centra una clamorosa traversa su un potente tiro dai 25 metri.
Al 36′ Gonzi lascia sul posto Danovaro, crossa rasoterra per Dubickas, che liscia la conclusione. Tre minuti dopo azione in fotocopia, conclusa da Munari con un colpo di testa alto.
Il tempo finisce senza altre emozioni, dopo un minuto di recupero.

SECONDO TEMPO
Nel secondo tempo dentro Raicevic al posto di Dubickas nel Piacenza, nessun cambio nel Fiorenzuola.
L’attaccante è subito pericoloso, ma la sua conclusione è murata.
Al 48′ spunto di Mastroianni sulla destra, cross di esterno respinto da Tintori, con la palla che danza pericolosamente in area.
Al 50′ punizione telefonata di Sartore, un minuto dopo debole conclusione dal limite di Mastroianni.
Al 54′ sinistro debole di Cesarini dal limite.
Tabbiani toglie Giani e mette il rapidissimo Mamona.
Al 57′ Parisi va al tiro dal limite dopo un’azione elaborata che passa per Raicevic e Cesarini, ma la palla è alta. Poi Munari scambia con Cesarini e lascia partire un cross teso, che non trova nessuno. Lo stesso esterno si libera poco dopo in area, ma il destro finisce sopra la traversa.
Al 61′ Bruschi e Fiorini entrano al posto di Sartore e Nelli.
Al 64′ galloppata centrale di Stronati, che una volta al limite prova il tiro: alto.
Scazzola prova a rivoluzionare la squadra con gli ingressi di Marchi, Rillo e Lamesta, Tabbiani risponde con Piccinini per Oneto.
Al 72′ Raicevic supera Ferri e si invola, ma sbaglia un facile assist a Lamesta solo in area.
Al 75′ Scazzola si gioca anche l’ultimo cambio: Rabbi per Cesarini.
Al 77′ Lamesta riceve sulla destra, si accentra e prova di sinistro: alto.
Un minuto dopo Castiglia approfitta di un malinteso difensivo del Fiorenzuola, supera anche Battaiola, ma si defila e la conclusione finisce sul palo esterno.
All’85’ Piccinini si inserisce in area, salta Marchi e prova il sinistro a giro, che si perde sopra la traversa.
Proprio al 90′ attimi di tensione per un fallo a metà campo, volano parole grosse tra i giocatori e le panchine: l’arbitro espelle il preparatore biancorosso Callini.
Nei 5 minuti di recupero, da segnalare un cross pericoloso di Lamesta, ben bloccato da Battaiola.
Al triplice fischio esplode l’entusiasmo rossonero.

IL TABELLLINO
PIACENZA-FIORENZUOLA
PIACENZA (4-4-2): Tintori; Parisi, Tafa (Rillo), Nava, Giordano (Lamesta); Munari (Marchi), Castiglia, Suljic, Gonzi; Cesarini (Rabbi), Dubickas  (Raicevic). (Pratelli, Vivenzo, Cosenza, Lamesta, Marchi, Bobb, Marino, Armini, Rossi). All.: Scazzola

FIORENZUOLA (4-3-3): Battaiola; Danovaro, Potop, Cavalli, Guglieri; Oneto (Piccinini), Nelli (Fiorini), Stronati; Giani (Mamona), Mastroianni, Sartore (Bruschi). (Burigana, Dimarco, Ghisolfi, Piccinini, Zunno, Gerace, Arrondini, Varoli, Fracassini). All.: Tabbiani
Arbitro: Arace di Lugo di Romagna
Rete: 25′ Giani (F)

 

FOTOGALLERY DI CLAUDIO CAVALLI

© Copyright 2022 Editoriale Libertà