Un quarto parziale da favola stende Capo d’Orlando: la Bakery Piacenza vince 90-74

20 Marzo 2022

Pronti, via ed è Nick Raivio ad inaugurare la 23ª giornata al PalaBakery di Piacenza. Il giocatore americano segna i primi due punti e si tira dietro Bonacini e Morse: 6-0 Bakery. Capo d’Orlando però non è venuta per fare la comparsa, e con i canestri di Vecerina, Poser e King mette il naso davanti. L’equilibrio tra le due contender è visibile ad occhio nudo: Raivio segna il +4 sul 15-11, ma Diouf e Mack rimettono davanti Capo. I biancorossi sono intensi, ma i siciliani sono più ordinati. Una “doppietta” di Bartoli annulla il canestro di Sacchettini e permette agli ospiti di chiudere i primi 10’ con il sorriso: 23-24.

Con l’inizio del secondo parziale, Simone Vecerina entra “in the zone”. Il numero 16 riesce a segnare da ogni posizione, prendendosi tante responsabilità nell’attacco siciliano. La Bakery è confusa, ma con l’intensità sopperisce ad ogni difetto: Morse segna in mischia il +1. Il quarto si fa sempre più fisico, e la formazione di Cardani sale di colpi in difesa e in attacco: Piacenza non segna più; Laganà timbra il +8. Dal nulla sulla testa di CDO piovono due tecnici (Cardani e Vecerina, per proteste dopo un paio di contatti dubbi), ma gli isolani non si fermano: King segna il +6, Poser il +8 e Traini il +10 alla fine dei primi 20 minuti.

Fuori dalla pausa lunga, Bonacini, Morse e Venuto sono letteralmente incontenibili. Il trio marchiato Bakery alza le marce, e in un battito d’ali riporta la partita in equilibrio: 49-52. Diouf e Reggiani in qualche modo tengono alta la bandiera gialloblù, ma Piacenza completa l’inseguimento e pareggia sul 55-55 con il canestro di Marco Venuto. Un attimo dopo Raivio segna addirittura il vantaggio, ma poi completa una giocata da incubo (palla persa e fallo) e permette a Reggiani e Laganà di riportare davanti di siciliani.

Alla vigilia degli ultimi 10 minuti, la partita torna in equilibrio (57-58). Campanella vuole vincerla, e trova le risposte giuste dai suoi giocatori di rotazione. Chinellato, Donzelli e Czumbel alzano la voce con il tiro pesante, costruendo il primo massimo vantaggio a tinte biancorosse (+7). King tenta di tappare le falle, ma Sacchettini segna due volte a fila e controlla il divario. Il centro biancorosso poi va oltre con le proteste e si becca il tecnico (finendo fuori per falli), ma l’inerzia della partita non si sposta dal controllo piacentino. Traini prova a salvare il salvabile, ma Morse segna tre canestri in fila e allunga sul +14, scrivendo virtualmente la parola fine. Laganà segna da tre, ma Donzelli risponde con la stessa moneta e regala due punti fondamentali alla Bakery Piacenza. Il finale recita: 90-74.

Bakery Piacenza – Infodrive Capo d’Orlando 90-74

Bakery Piacenza: Venuto 7, Raivio 20, Donzelli 8, Morse 26, Chinellato 2, Carone NE, Sacchettini 8, Bonacini 16, Lucarelli 1, Czumbel 2, El Agbani. All. Campanella

Infodrive Capo d’Orlando: King 14, Mack 11, Traini 10, Laganà 9, Poser 6, Romagnolo NE, Vecerina 7, Bartoli 3, Telesca NE, Reggiani 4, Diouf 10. All. Cardani

 

FOTOGALLERY ANGELA PETRARELLI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà