Con Cesarini e Dubickas il Piace stende l’Albinoleffe e blinda i playoff: finisce 2-1

02 Aprile 2022

Foto di Claudio Cavalli

Con un pirotecnico 2-1 il Piace stende l’Albinoleffe, salendo al nono posto in classifica a quota 46 punti e blindando così l’accesso ai playoff. La squadra di Scazzola, brava a portarsi in vantaggio al 9’ del primo tempo con capitan Cesarini, ha resistito sino al 93’ della ripresa, quando in pieno recupero Martignago ha gelato il Garilli con la rete dell’1-1. Pareggio che ha retto solo per un minuto, dato che il subentrato Dubickas (sfruttando un bell’assist di Rillo) ha riportato avanti i biancorossi, consegnando così la vittoria alla squadra di Scazzola.

LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO –  E’ iniziata la sfida tra Piacenza e Albinoleffe, vero e proprio spareggio in chiave playoff a tre giornate dalla fine del campionato regolare.
Dopo soli nove minuti di gioco i biancorossi si portano in vantaggio con il mago Cesarini, il quale approfitta di una indecisione della retroguardia dell’Albinoleffe su traversone di Gonzi e da pochi passi infila il pallone in rete.
Al 14′ Gonzi sfiora l’incrocio dei pali con un gran tiro a giro dal limite dell’area. Il Piace sta crescendo.
Al 21′ altra buona opportunità per la squadra di Scazzola: Cesarini illumina lungo la trequarti e indovina il corridoio per Rossi, il cui tiro è però facile preda di Pagno.
Dopo due occasioni targate Piacenza si fa vedere anche l’Albinoleffe: la squadra di Marcolini va vicinissima al pareggio al 23′ con il colpo di testa di Cori, messo in out da una stupenda parata di Tintori, che con un colpo di reni mette in pallone in out sventando la minaccia.
Il primo tempo si chiude con il gran tiro su punizione di Suljic, il cui destro sorvola l’incrocio dei pali per poi spegnersi sul fondo.

LA CRONACA DEL SECONDO TEMPO
E’ iniziata la ripresa della sfida tra Piace e Fiorenzuola. Si riparte dall’1-0 segnato da Cesarini al 9′.
Dopo un solo minuto dal rientro dagli spogliatoi è ancora una volta Cesarini a far tremare la difesa bergamasca: il filtrante rasoterra di Gonzi viene sfiorato dal capitano biancorosso, con Pagno bravo a opporsi con i piedi e a sventare la minaccia.
Al 20′ velocissimo contropiede biancorosso su situazione di quattro contro due: Munari sbaglia però l’ultimo passaggio e azione vanificata sul più bello. Poco dopo espulso l’allenatore dell’Albinoleffe Marcolini, che chiedeva a gran voce il doppio giallo per Rossi.
Alla mezzora ci prova il neoentrato Dubickas con un tiro da posizione defilata, la sua conclusione è alta sopra la traversa.
A cinque minuti dal termine il cross a rientrare di Martignago dalla sinistra viene deviato da un difensore biancorosso, con il pallone che rischia di infilarsi in porta uscendo di pochissimo.
Ci pensa Martignago a gelare il Piace allo scadere: in pieno recupero l’attaccante bergamasco sfodera un sinistro chirurgico che non lascia scampo a Tintori.
Incredibile al Garilli: il pareggio di Martignago dura solo un minuto. Ci pensa infatti Dubickas, su un bel filtrante di Rillo, a regalare i tre punti al Piacenza Calcio. Il lituano fa 2-1.

PIACENZA CALCIO-ALBINOLEFFE 2-1

PIACENZA (4-4-2): Tintori; Parisi (1′ st Marchi), Cosenza, Nava, Giordano; Munari 826′ st Bobb), Rossi, Suljic, Gonzi (32′ st Rillo); Cesarini (32′ st Lamesta), Rabbi (15′ st Dubickas). A disposizione: Pratelli, Vivenzio, Tafa. All.: Scazzola.

ALBINOLEFFE (3-5-2): Pagno; Milesi, Marchetti (18′ st Gelli), Ntube (1′ st Saltarelli); Gusu, Nichetti, Genevier, Poletti (18′ st Tomaselli), Michelotti (1′ st Galeandro); Cori (32′ st Martignago), Manconi. A disposizione: Rossi, Taramelli, Riva, Piccoli, Doumbia, Ravasio, Miculi. All.: Marcolini.

RETI: 9′ pt Cesarini, 48′ st Martignago, 49′ st Dubickas.

NOTE: Espulso Marcolini al 21′ st.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà