La Gas Sales non vuole sentir parlare del gironcino: “Puntiamo alla semifinale”

05 Aprile 2022

Il girone di qualificazione alla Challenge Cup? La Gas Sales non vuole nemmeno sentirlo nominare, nella testa dei biancorossi c’è solo una parola: semifinale. La splendida rimonta di domenica scorsa contro Trento ha fatto venire un grande appetito alla squadra di Bernardi, e ora si punta a vincere la decisiva gara 3 per entrare nel gruppo delle “fantastiche 4”.

A suonare la carica sono stati i protagonisti di gara 2, ospiti a “Volley Piacenza #atuttogas” andato in onda su Telelibertà: lo schiacciatore Aaron Russell e l’opposto Toncek Stern, insieme al team manager Alessandro Fei e a Renzo Ciardelli, presidente dei tifosi “Lupi Biancorossi”. Nello studio di Marcello Tassi, Russell ha rivissuto le emozioni del match che lo ha visto MVP dopo una super prestazione. “È stata una bella dimostrazione di forza della squadra, abbiamo fatto vedere tutta la nostra grinta e uno spirito che dovremo riproporre anche in gara 3” ha detto lo statunitense, che, per sua stessa ammissione ha giocato “la miglior partita della mia carriera, sono molto contento e lo sono anche per la presidente perché le abbiamo fatto un bel regalo di compleanno”. Testa a Trento adesso, per crederci fino in fondo: “Sarà un’altra partita combattuta, abbiamo già giocato là e sappiamo che in casa sono ancora più solidi, ma dobbiamo vincere a ogni costo”.

Anche Stern è stato fondamentale in gara 2, ancora una volta entrando dalla panchina. “Ho cercato di dare la spinta giusta ai miei compagni e anche di portare tranquillità in campo” le parole dell’opposto sloveno, che tra tutte le rimaste vede “Perugia come favorita”, ma in cuor suo vuole vedere la Gas Sales “tra le prime quattro e poi si vedrà. A Trento ci dovremo concentrare solo sul nostro gioco, e speriamo di poter poi festeggiare con i tifosi”.

Un entusiasta “Fox” Fei ha fatto i complimenti a tutti, dai giocatori a chi prepara il gruppo con il lavoro quotidiano: “Una bella partita davvero, bravi tutti i ragazzi e lo staff. La squadra era sotto e poi c’è stata una grande reazione, anche grazie ai tifosi che sono stati fantastici e ci hanno trascinato. Per tutta la stagione siamo stati i migliori in ricezione, ma la differenza l’hanno fatta gli episodi, su tutti i 5 ace di Russell, elemento fondamentale nella pallavolo di oggi perché mettere in difficoltà gli avversari in battuta è importantissimo”. Su tutti un elogio particolare a Russell? “Beh, ha fatto una partita “alla Russell” ma anche gli altri hanno fatto bene perché hanno capito che in questo momento serve il contributo di tutti”. Prima della gara di domenica Trento avrà la partita di Champions contro Perugia, “nella quale spenderà tante energie e per noi è la situazione migliore”. C’è per caso già il pensiero al girone di Challenge Cup da giocare in caso di eliminazione dai playoff scudetto? Neanche per idea, come ha chiarito “Fox”: “Noi vogliamo le semifinali e basta, non pensiamo all’eventuale girone in caso di eliminazione, preferisco le grandi emozioni delle Final Four. Siamo concentrati su Trento, che ora avrà grande pressione, noi dovremo solo fare il massimo e poi vedremo dove cadrà l’ultimo pallone”.

Come sempre, ci saranno i “Lupi Biancorossi” di Ciardelli a tifare Gas Sales: “Domenica al Palabanca abbiamo visto la partita più bella degli ultimi anni, i ragazzi ci hanno regalato una grande emozione, noi ci abbiamo messo del nostro e saremo anche a Trento con due pullman per sostenerli. Le aspettative erano alte a inizio stagione, e, dopo alti e bassi, penso che gli obiettivi della società siano stati raggiunti”. Alcuni tifosi non ci saranno, ma per una buona causa visto che partiranno per la Slovacchia per portare aiuti ai profughi che scappano dalla guerra in Ucraina. Ciardelli ha infatti illustrato la bella iniziativa che Lupi e Gas Sales stanno portando avanti: “Tutti gli anni devolviamo una quota associativa in beneficenza, e grazie anche al sostegno della presidente Curti ci siamo attivati per raccogliere materiale, con il contributo di Paolo Rebecchi di Anpas. Chi vuole può donare altro materiale al bar Madison di via Emmanueli 54 fino a venerdì, poi partiremo e porteremo tutto in Slovacchia al confine con l’Ucraina”.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà