Playoff Challenge, nell’uovo di Pasqua della Gas Sales c’è un netto 3-0 su Cisterna

17 Aprile 2022

Fotoservizio Claudio Cavalli

La Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza si regala una Pasqua dolcissima battendo 3-0 Cisterna al Palabanca e approcciando nel migliore dei modi il mini girone dei playoff Challenge, che mette in palio un posto in Europa la prossima stagione.
Nonostante l’assenza di Brizard (con il palleggiatore costretto a dare forfait per un problema alla schiena) i ragazzi di Bernardi, guidati in regia da Pujol, si prendono la scena, sospinti dagli attacchi di un Russell davvero devastante (sarà premiato Mvp al termine del match) e bravi a resistere nei momenti caldi. Cisterna, infatti, dopo aver perso il primo set 25-18, fa la voce grossa nel secondo parziale, trovando avanti addirittura di 5 lunghezze. La Gas Sales però non perde la calma e dopo aver aggiustato muro e ricezione piazza con il suo asso americano il colpo di reni che vale il 25-22. Il terzo set, comunque combattuto specialmente nelle fasi iniziali, vede Piacenza porre il sigillo su questo primo incrocio dei playoff chiudendo i giochi sul 25-22.
Ora testa a domenica 24 aprile, quando i biancorossi sfideranno in trasferta Taranto (fischio d’inizio alle 18.00).

Tornando alla sfida con Cisterna, da segnalare anche una bella iniziativa poco prima del fischio d’inizio, quando la società ha consegnato un paio di maglie e alcune uova di Pasqua alle due famiglie ucraine con bambini ospitate a Piacenza dalla Gas Sales: un bel gesto accompagnato da lungo applauso dell’intero Palabanca. Il palazzetto ha inoltre ricordato, con uno striscione realizzato dal Lupi Biancorossi, Davide Reboli, capo ultras della curva del Piacenza Calcio scomparso improvvisamente per un malore giovedì scorso.
Con Brizard ai box per un problema alla schiena coach Bernardi schiera Pujol in cabina di regia, con Russell e Recine sulle bande, Holt e Caneschi al centro, Lagumdzija opposto e Scanferla libero.

PRIMO SET – Primo set non irresistibile dal punto di vista della qualità ma comunque combattuto: la Gas Sales prova subito a mettere la testa avanti sfruttando i colpi di Russell e Lagumdzija, ma Cisterna – sfruttando anche qualche inciampo di troppo dei biancorossi a muro e in ricezione – rimane agganciata, trascinata dalla buona prestazione offensiva di Rinaldi e Maar. Solo nel finale Piacenza riesce a dare la sferzata decisiva portandosi a +3 sul 19-16 grazie all’ace di Lagumdzija. Vantaggio destinato a incrementassi ulteriormente: la schiacciata di Pujol e l’ace di Russell chiudono i conti sul 25-18.
SECONDO SET – È Cisterna a partire in quarta, portandosi subito a +3. I ragazzi di Bernardi raccolgono le idee e cominciano a carburare, trovando la parità sul 6-6 con la bella parallela schiaffata sulla riga da Checco Recine. Cisterna rimette avanti la testa sfruttando i troppi errori a servizio di Piacenza, riportandosi a +5 sul 10-15. Ancora una volta però la squadra di Lollo Bernardi si compatta e riprende in mano il bandolo delle matassa, mettendo a segno 5 punti consecutivi trascinati come al solito da Russell. Il set si accende e prosegue sul filo di lana, la differenza la fa Adis Lagumdzija, con l’opposto turco che nel finale difende e contrattacca da grande campione piazzando il 23’ e il 24’ punto, con il set chiuso dall’ennesimo ace di Russell sul 25-22.
TERZO SET – Così come avvenuto nel set precedente è la compagine pontina a partire meglio, con Piacenza in grado ancora una volta di crescere alla distanza. I padroni di casa recuperano il mini svantaggio e poi allungano senza togliere il piede dall’acceleratore. Il set di chiude 25-22.

IL TABELLINO
Gas Sales Bluenergy Piacenza – Top Volley Cisterna 3-0
(25-18, 25-22, 25-22)
Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza: Pujol 1, Recine 8, Caneschi 5, Lagumdzija 17, Russell 16, Holt 6, Catania (L), Scanferla (L), Stern 0, Antonov 0. N.E. Tondo, Cester, Rossard. All. Bernardi
Top Volley Cisterna: Giani 1, Maar 13, Zingel 4, Dirlic 4, Rinaldi 10, Wiltenburg 0, Picchio (L), Saadat 6, Cavaccini (L), Baranowicz 1, Raffaelli 8, Bossi 0. All. Soli

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà