Gas Sales, è fatta! Cisterna battuta 3-1. Piacenza tornerà a giocare in Europa

13 Maggio 2022

Foto di Claudio Cavalli

La festa può finalmente cominciare. Con il bellissimo 3-1 su Cisterna, la Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza vince la finale dei playoff 5° posto, assicurandosi così un piazzamento alla prossima Challenge Cup. La certezza del ritorno in Europa arriva al termine di una stagione lunghissima e logorante, costellata di alti e bassi ma comunque estremamente positiva per la società della presidente Elisabetta Curti: oltre al treno europeo, da ricordare i successi su Civitanova fresca campione d’Italia, Modena e Trento, senza dimenticare il magnifico cammino in Coppa Italia, dove Piacenza è stata eliminata solo in semifinale da Perugia al termine di una sfida combattutissima.

Insomma, di motivi per sorridere ce ne sono eccome: il futuro non può che essere positivo, ma soprattutto contraddistinto da tante “notti europee”.

Per quanto riguarda il successo contro Cisterna, a fare la differenza è stata ancora una volta la prestazione corale di una squadra che, dopo una regular season sulle montagne russe, ha raggiunto la definitiva maturità solamente nel finale di stagione. Davvero in gran forma l’attacco piacentino, trascinato dai soliti Russell e Lagumdzija, ma soprattutto ottimamente orchestrato da un Brizard che dimostra ancora una volta di meritare l’oro conquistato alle recenti Olimpiadi con la Nazionale francese. Piacenza lascia per strada solamente un set, il terzo, dove Cisterna attinge alla riserva di energia per riaprire la contesa salvo poi capitolare nel quarto parziale. Mvp dell’incontro l’americano Aaron Russell, che a fine match conferma il suo addio a Piacenza (la prossima stagione è probabile che giochi in Cina), non prima di aver sfornato l’ennesima prestazione maiuscola caricandosi sulle spalle la squadra nel momento oi difficile: il tutto di fronte a un PalaBanca in delirio e tornato finalmente a riempirsi. L’augurio è che una notte così possa ripetersi anche la prossima stagione, magari per un obiettivo ancora superiore.

 

PRIMO SET – La tensione gioca un piccolo scherzo ai ragazzi di Bernardi, Cisterna ne approfitta e si porta sull’1-4. Piacenza ci mette un po’ ad ingranare, riuscendo grazie alla potenza di Lagumdzija (e alla classe di Aaron Russell a riscattare un avvio sottotono. Il primo set è comunque caratterizzato da innumerevoli errori in battuta da parte delle due formazioni, che se la giocano punto a punto sino alla fine, quando i padroni di casa – supportati da un’efficace ricezione (39% di precisione sull’intero set) mettono la freccia con capitan Brizard che sul 20-20 di prima intenzione firma il 21-20 e successivamente il 23-21, punti pesantissimi dato che Piacenza chiude 25-23 un parziale iniziale decisamente equilibrato.

SECONDO SET – Piacenza balza presto in sella anche del secondo parziale, andando sul 10-7 con il mani out di Zingel. Cisterna si aggrappa al suo martello olandese Maar, decisamente il migliore dei suoi, i cui attacchi però non bastano a ribaltare il vantaggio incamerato dalla squadra di Bernardi. L’ace di Lagumdzija e il successivo attacco dell’opposto turco valgono il +5 sul 20-15: Cisterna ormai è andata, il set si chiude 25-19. Sugli scudi l’attacco biancorosso, che viaggia su un 70% di precisione davvero impressionante.

TERZO SET – La squadra di Bernardi rifiata, Cisterna giustamente non sta a guardare e si porta avanti di cinque lunghezze sul 10-15. I biancorossi sembrano spacciati ma nel finale lo svantaggio si ricuce con la Gas Sales che riesce incredibilmente a portare la contesa ai vantaggi: alla fine la spunta Cisterna 26-28.

QUARTO SET – Cisterna prova a scappare, Lagumdzija tiene Piacenza ben attaccata ai pontini. Ci pensa Recine con un ace a rimettere le cose a posto sull’8-8. Russell firma il vantaggio biancorosso, 9-8 e controsorpasso. La squadra di coach Soli si rifà sotto ma l’attacco di Piacenza continua a colpire: Recine piazza il colpo del 14-12, l’ace di Russell tinge di biancorosso un altro punto. Lo stesso asso americano, davvero scatenato, infila il 16-12, il muro del subentrato Cester regala il 20-15. Cisterna però è dura a morire e nel finale si rifà pericolosamente vicina, infilando tre punti consecutivi. Ci pensa Russell a sistemare le cose, buttando a terra il 22-18. Il primo tempo di Holt vale il 24-20, il punto decisivo per l’Europa non può che segnarlo Russell con un ace.

GAS SALES BLUENERGY VOLLEY PIACENZA – TOP VOLLEY CISTERNA 3-1

(25-23, 25-19, 26-28, 25-20)

GAS SALES BLUENERGY VOLLEY PIACENZA: Recine 8, Caneschi 2, Lagumdzija 21, Russell 21, Holt 11, Brizard 6, Scanferla (L) Catania, Antonov 1, Stern, Cester 1. Ne: Tondo (L), Rossard, Pujol. All. Bernardi.

TOP VOLLEY CISTERNA: Raffaelli 11, Bossi 1, Baranowicz, Maar 13, Zingel 5, Dirlic 14, Cavaccini (L), Wiltenburg 5. Ne: Giani, Picchio. All. Soli.

Arbitri: Brancati, Giardini.

Durata: 29’, 29’, 42’, 32’. Tot.: 132’

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà