Novità in casa Gas Sales: Alessandro Fei “promosso” a direttore sportivo

13 Giugno 2022

Alessandro Fei, da due anni team manager della Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza, è il nuovo direttore sportivo della società biancorossa.

Venticinque stagioni da giocatore di cui 24 nella massima serie, 721 incontri disputati e 9719 punti messi a segno per il bomber più prolifico di sempre del campionato maschile italiano, “Fox” Fei dopo aver deciso di appendere definitivamente scarpe e ginocchiere al chiodo è rimasto nel mondo della pallavolo con altri ruoli sempre all’interno della Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza. E da questa stagione ricoprirà il ruolo di ds, sarà il punto di unione tra squadra e staff tecnico oltre che i vertici societari.

“Alessandro – ha spiegato la presidente Elisabetta Curti – è un personaggio dal grande carisma, è stato il nostro capitano in campo sposando da subito il nostro progetto e dopo essersi fatto apprezzare per due anni come team manager siamo sicuri che saprà farsi apprezzare nel nuovo ruolo che è stato deciso di affidargli. È una grande persona e siamo felici che sia con noi”.

“Sono molto felice – dice Fei – di questo nuovo incarico che mi permetterà di stare sempre di più in un mondo, quello della pallavolo, da sempre mio. A Piacenza mi sento a casa, appena mi è stata fatta questa proposta ho accettato subito con grande gioia, un incarico che mi permetterà di stare sempre vicino alla rete. La società ogni anno alza l’asticella, gli obiettivi da raggiungere diventano sempre più importanti e la squadra è ben attrezzata per poterli raggiungere. La prossima stagione segnerà anche il debutto in Europa di Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza, un obiettivo che la società si era data e che è stato raggiunto con grande soddisfazione da parte di tutti”.

Compagno di tante partite e ora direttore generale, Hristo Zlatanov ha voluto sottolineare l’importanza del nuovo ruolo che andrà a ricoprire Fei in società: “L’ho conosciuto da avversario – dice Zlatanov – ho condiviso con lui l’Olimpiade, ho apprezzato tanto il fatto che abbia sposato il nostro progetto fin dall’inizio, scendendo a suo tempo di categoria. Nei due anni vissuti con noi come team manager ha messo in mostra doti importanti anche fuori dal campo, sarà il mio più stretto collaboratore da qui in avanti”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà