Una vita “in presa alta”: in Fondazione la presentazione del libro di Ivano Bordon

24 Settembre 2022

“Bordon-Mazzola, un muro a Berlino” titola Tuttosport il 2 dicembre 1971.
La sera prima, nella città tedesca, non ancora capitale, si era ripetuta la famosa partita della lattina (in testa a Boninsegna), il 7-1 cancellato dall’Uefa.
Dopo aver battuto per 4-2 il Borussia Mönchengladbach a San Siro, l’Inter deve difendere il vantaggio nella bolgia di Berlino e quella sera diventano “eroi” Sandro Mazzola e soprattutto un giovanotto di Marghera di vent’anni (13 aprile 1951).
Oggi il “giovanotto” (che quella notte parò anche un rigore) ha 71 anni e un fisico ancora invidiabile, continua a insegnare il “mestiere” ai giovani portieri (d’estate anche in un Camp organizzato a Ferriere) e oggi alle 18.30 sarà all’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano (in via Sant’Eufemia) per presentare – in collaborazione con la Libreria Feltrinelli di Piacenza – il libro scritto a quattro mani con il giornalista Jacopo Della Palma.
Un’emozionante autobiografia intitolata “In presa alta. Le parate di una vita di un portiere gentiluomo d’altri tempi”.
Nel corso della serata, presentata da Giorgio Lambri, sarà anche proiettato un video con le straordinarie immagini “anni 70” di Marco Ravezzani, che fu lo storico fotografo dell’Inter.
Nel libro libro Ivano Bordon racconta la sua lunga carriera in mezzo ai pali e la sua vita fuori dal campo assieme a Jacopo Dalla Palma, giornalista e portiere (solo di belle speranze) per cercare di emulare proprio il giocatore veneziano, suo idolo incontrastato dell’infanzia. Aneddoti, curiosità, retroscena e vittorie di un campione mai fuori posto e che, grazie ai valori autentici trasmessi da suoi genitori, ha saputo affermarsi nel dorato mondo del calcio imparando anche dalle sue sconfitte e delusioni.
Dopo l’incontro Bordon sarà a Santimento all’osteria del paese, dove sarà intitolato un Inter Club a suo nome. Il sodalizio – che è una sezione dell’Inter Club Piacenza – è presieduto da Marco Merli, segretario Eric Mattaliano, consiglieri Primo Dallavalle e Roberto Colla.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà