Piace, summit di mercato. Scianò: “Commessi errori, ma rinnego nulla”

04 Ottobre 2022

E’ stato Marco Scianò l’ospite d’onore dell’ultima puntata di Zona Calcio. Nello studio di Michele Rancati e di Giulia Urbani, il dirigente del Piacenza è intervenuto per spiegare le motivazioni del suo “passo indietro” che lo ha riportato a ricoprire la figura di direttore generale del club e non più quella di direttore sportivo, ora ad appannaggio di Luca Matteassi.

“Si tratta di un passaggio di consegne che spero possa fungere da ulteriore scossa per la squadra – ha detto Scianò nel corso della diretta di Telelibertà -. Ho sicuramente commesso errori perchè altrimenti non ci troveremmo in quella posizione di classifica, ma penso che ci siano ancora i margini per la risalita. Si tratta di “leggende metropolitane” quelle relative a miei dissidi con Scazzola e che impedirebbero una collaborazione con il sottoscritto nelle vesti di ds. Con il mister i contatti sono rimasti costanti nel corso dei mesi, così come c’è assoluta unità di intenti con il resto dei soci del Piacenza”.

E mentre Scianò parlava in tv, in un locale cittadino era in corso un summit di mercato, documentato dalla foto in alto, al quale hanno presenziato mister Scazzola, Matteassi, i soci Marco Polenghi ed Eugenio Rigolli, oltre al presidente Roberto Pighi e a Marco Gatti. Quest’ultimo probabilmente coinvolto quale consulente o nelle vesti di consigliere dopo le numerose stagioni alla guida del Piace prima dell’avvento di Pighi.

“Scalise così come tutte le altre scelte non le rinnego di certo – ha detto ancora Scianò -: ci siamo mossi in una situazione difficile, con budget limitato e che ha imposto un ricorso massiccio di giovani da innestare in una base di squadra sostanzialmente confermata rispetto alla precedente stagione. Gli infortuni hanno giocato un ruolo importante in questo avvio di stagione così difficile che mai avremmo immaginato potesse condurci così in basso in graduatoria”.

Nel corso della serata, spazio anche al Fiorenzuola con l’intervento di Ferdinando Mastroianni che ha ovviamente raccontato della formidabile partita del suo Fiore al cospetto della Reggiana, ma anche di futuro: “Quali obiettivi ci poniamo? Difficile fornire una risposta, ma è certo che non ci monteremo la testa. Sappiamo quali sono i reali obiettivi che la squadra è chiamata a conquistare prima possibile”.

Nel finale di trasmissione, spazio anche al calcio dilettanti con il centrocampista dell’Agazzanese Dario Mastrototaro e il direttore sportivo dell’Alsenese Alberto Lagori a fare il punto su questo primo scorcio della stagione.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà