Ritorno al futuro in casa biancorossa. Scazzola e Matteassi: “Ora la salvezza”

04 Ottobre 2022

“Oggi è una giornata più che importante per il Piacenza calcio che ha il dovere di rialzarsi e abbandonare l’ultimo posto in classifica” il monito scelto da Roberto Pighi per introdurre la conferenza stampa di presentazione di mister Cristiano Scazzola, ritornato sulla panchina biancorossa dopo neanche cinque mesi e di Luca Matteassi che rivestirà il ruolo di direttore sportivo subentrando a Marco Scianò. Quest’ultimo ha sottolineato il presidente biancorosso “si occuperà di mantenere alto l’appeal del Piacenza calcio sul mercato internazionale”.

Dopo due punti in sei giornate, “il ritorno al futuro” di Scazzola e Matteassi è più difficile che mai. “Siamo sicuri che questa nuova guida tecnica ci permetterà di rialzarci, Cristiano ha già dimostrato di saper vincere sfide complesse” spiega Pighi. Per quanto riguarda Matteassi, il presidente del Piacenza ha voluto ringraziare Marco Gatti: “Fondamentale nell’accordo raggiunto con il nostro ex capitano“ le sue parole.

“Perderò con Pro Vercelli e Juventus ma poi ci rialzeremo perché ora il Piace si trova in una pozione che non merita” la previsione del vertice della società biancorossa. “Era necessaria una riorganizzazione interna vista la situazione attuale” ha sentenziato il vice presidente Marco Polenghi, precisando – allo stesso tempo – che il ruolo di direttore sportivo a Scianò fosse comunque a termine indipendentemente dai risultati sportivi.

“Quando sono arrivato la prima volta il piace era penultimo, oggi è ultimo; detto questo non serve guardarsi indietro, ma bisogna lavorare” le prime parole di Cristiano Scazzola. Cosa serve adesso la squadra? “Recuperare infortuni e prima di tutto serve a me conoscere i più giovani per poterli valorizzare a pieno”. “C’è da essere tutti uniti, compresi gli addetti ai lavori e la stampa; dopo quattro sconfitte, due pareggi e tanti gol subiti è normale essere preoccupati ma dobbiamo ripartire e cercare di riportare serenità all’ambiente” il pensiero di mister Scazzola.

Del suo stesso avviso Matteassi: “Non potevo dire no al Piace, ora bisogna tranquillizzare i ragazzi e poi col tempo capire dove intervenire – conclude il nuovo Ds -. Mi avesse chiamato un altra squadra a 2 punti e ultima in classifica non so se avrei accettato. Tengo tanto a Piacenza e quindi torno con grande voglia ed entusiasmo.
Raggiungiamo la salvezza tutti insieme”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà