Kickboxing, Ioan Gherasim corona il suo sogno: è campione europeo

18 Novembre 2022

Missione compiuta per Ioan Gherasim, atleta della società piacentina Yama Arashi grande protagonista in maglia azzurra agli Europei di kickboxing ad Antalya, in Turchia. Il “gigante buono” ha coronato la sua partecipazione alla rassegna continentale vincendo la medaglia d’oro nel Light Contact pesi massimi (sopra i 94 chilogrammi).
Il verdetto è arrivato nella tarda mattinata di oggi (venerdì), quando il piacentino ha rimontato il polacco Bartosz Slodkowski, salendo sul gradino più alto del podio. In precedenza, invece, dopo la “x” negli ottavi, erano arrivate le vittorie nei quarti contro il britannico David Parkinson e in semifinale il turco Sen Mert.

“E’ un’emozione incredibile – confessa Gherasim, classe 1989 e residente a Bacedasco Alto – ancora devo metabolizzare questa vittoria. E’ stato un combattimento dove ero sempre sotto nel punteggio e sono riuscito a ribaltarlo solamente a dieci secondi dalla fine. Quando il mio avversario ha finito un po’ le energie, io invece sono riuscito ad accelerare. Io ci ho messo il cuore, poi il lavoro duro svolto con il maestro Gianfranco Rizzi alla Yama Arashi ha pagato. L’ho sentito sempre presente in questi giorni seppur a distanza, sempre pronto ad aiutarmi a qualsiasi ora. Il polacco era superiore, è un campione europeo e mondiale di taekwondo ed è bravissimo nei calci, ma io ci ho creduto fino alla fine. Hanno tifato per me tanti atleti di Ucraina, Austria e Danimarca, si sono complimentati pure gli arbitri per questa mia impresa, che arriva dopo il secondo posto 2021 ai Mondiali”.

Dalla Turchia a Piacenza, una distanza annullata dalle emozioni. “Mi ha fatto piangere di gioia – confessa il maestro Gianfranco Rizzi – ho sofferto nel vedere il polacco avanti, ma sapevo che Ioan poteva alzare il ritmo. E’ stato molto bravo a rispettare e mettere in pratica quanto pianificato e ce l’ha fatta, realizzando il proprio sogno”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà