Nava e Bortolussi, poi le follie di Persia e Benalouane:
Piace, tutto in parità a Novara

27 Novembre 2022

Fotoservizio di Claudio Cavalli

Pareggio di sostanza, che non cambia di una virgola la graduatoria del Piacenza, ultimo della classe, ma che da Novara esce con un punto meritato. Hanno deciso le reti di Nava e di Bortolussi, botta e risposta poco dopo la metà del primo tempo. Una gara caratterizzata dalle espulsioni di Persia (34’) e di Benalouane in avvio di ripresa, entrambe per clamorose ingenuità dei due giocatori.

Scazzola ha confermato il modulo, il 3-5-2, e uomini rispetto alle precedenti uscite. Ad eccezione di Munari che si è accomodato in panchina: Gonzi sul versante di destra, Rizza su quello mancino. Per Cesarini ritorno in panchina dopo due settimane di assenza.

Primo tempo disputato su ritmi notevoli e Piacenza che non ha tradito sotto il profilo dell’approccio alla sfida. Grande applicazione nella copertura degli spazi, ma soprattutto buona personalità nel proporsi nella metà campo dei novaresi. Morra è stato una sorta di regista avanzato che, in più di una circostanza, ha saputo tenere vivi palloni complicati anche nelle zone che contano. E in una di queste, il pregevole lavoro del centravanti non è stato concretizzato da Gonzi il cui inserimento in area di rigore si è chiuso con uno sparo sul fondo. Nelli ha firmato una prima parte di gara di buoni contenuti tecnici, così come Suljic, in netta risalita rispetto alle precedenti uscite. Il Novara si è fatto vivo con un sinistro di Galuppini, ma è stato il Piace a rompere il ghiaccio. Palle inattive questa volta favorevoli: battuta di Suljic e inzuccava vincente di Nava per un meritatissimo vantaggio. Che dura però poco più di un minuto: l’asse è quello Galuppini-Bortolussi con Cosenza in netto ritardo e l’attaccante di casa abile a superare Rinaldi con un tocco in controtempo. Non è stata la sola pessima notizia di questa fase conclusiva: folle l’intervento di Persia su Masina a metà campo su un banale pallone nei pressi della linea laterale, è rosso diretto. A questo punto il Novara ha spinto forte, ci ha provato ancora con Bortolussi, ma Suljic ha risposto con un destro al volo sul cross splendido di Rizza: parata di Pissardo prima di quelle conclusive di Rinaldi che in u paio di circostanze si è allungato, rendendo vani i tentativi dei ragazzi di Cevoli di rientrare negli spogliatoi in vantaggio.

Ripresa ed ecco il regalone del Novara, giunto poco dopo una chance sprecata dal Piace con il tocco di prima intenzione di Morra parato da Pissardo: Benaloune è caduto nel tranello di Cosenza e alle provocazioni ha risposto con un colpo proibito sotto gli occhi del direttore di gara. Parità numerica e meno pressione sui ragazzi di Scazzola che hanno tenuto bene il campo, riuscendo a disinnescare quasi sempre i tentativi dei padroni di casa. Nel quarto d’ora finale, spazio anche al ritorno di Cesarini ma anche di un altro veterano come Pablo Gonzalez tra le fila avversarie. Sostituzioni che non avranno alcun effetto sull’esito finale. All’ultimo istante, è stato Gonzi a sciupare il pallone della vittoria, calciando centralmente dal dischetto del rigore sul servizio di un Suljic onnipresente.

Il Piacenza resta ancorato all’ultimo posto a due punti dalla Triestina, ora superata dalla Virtus Verona, vittoriosa di misura sul campo della Pergolettese. E mercoledì prossimo, al Garilli (alle 18) sarà sfida agli alabardati.

NOVARA-PIACENZA 1-1
MARCATORI: Nava al 30’ e Bortolussi al 32’ p.t.
NOVARA (4-3-3): Pissardo; Urso, Benalouane, Bonaccorsi, Goncalves (dal 16′ s.t. Khailotoi); Masini, Marginean, Ranieri (dal 26′ s.t. Rocca); Galuppini (dal 35′ s.t. Gonzalez), Tavernelli (dal 26′ s.t. Buric), Bortolussi. (Menagaldo, Koco, Di Munno, Peli, Diop, Calcagno, Amoabeng). All. Cevoli.
PIACENZA(3-5-2): Rinaldi; Nava, Cosenza, Masetti (dal 30′ s.t. Frosinini); Gonzi, Suljic, Nelli (dal 21′ s.t. Palazzolo), Persia Rizza (dal 40′ s.t. Capoferri); Rossetti, Morra (dal 30′ s.t. Cesarini). (Tintori, Vivenzio, Pezzola, Lamesta, Munari, Vianni, Conti, Onisa, Biancheri). All. Scazzola.
NOTE: Espulsi Persia al 34’ p.t. e Benalouane al 14′ s.t. per condotta violenta.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà