Nel pantano del Breda, la risolve D’Amico. Piacenza di nuovo nel baratro

04 Dicembre 2022

Dura raccontare di una gara di calcio andata in scena su di un terreno paragonabile a quello degli orti cittadini. Poco importa però, perché a Sesto San Giovanni, il Piacenza rimedia la nona sconfitta sui diciassette incontri fin qui disputati. La squadra di Andreoletti, priva dell’ex Corradi infortunato, supera i biancorossi per 1-0, capitalizzando al massimo la rete di D’Amico giunta in avvio di ripresa. Vani i tentativi di rimediare quantomeno un pari, frustrati a metà della frazione dall’espulsione di Munari (doppio giallo) che, di fatto, ha consegnato i tre punti ai padroni di casa. Un ko che significa nuovamente ultima piazza, seppur in coabitazione con la Triestina che, al Rocco, ha imposto il pari alla Feralpisalò nelal giornata in cui, in vetta, si registra lo sbarco in vetta del Vicenza che ha approfittato del ko del Pordenone e Vercelli.

A Sesto San Giovanni, Scazzola ha confermato il 4-4-2 ma sulla linea mediana la gara di Palazzolo è durata pochi istanti: è stato Persia a sostituire il centrocampista che ha accusato un infortunio muscolare.

Una gara che sarà costellata da errori, lanci lunghi, scivolate per una partita priva del benché minimo spunto di natura tecnica. Il primo tempo si esaurisce sui due calci di punizione dell’ex Fiore Bruschi che però non inquadra mai lo specchio. Il Piace non pervenuto in zona offensiva, dietro si è badato al sodo.

Ripresa e Piacenza che sembra crescere ma che al 6’, capitola: errore a destra di Cosenza, partenza di Gerbi che ha successivamente innescato D’Amico che, nel cuore dell’area, ha freddato Rinaldi con il mancino. Risultato rimediabile per un Piace comunque reattivo sul piano fisico e che sfiora il gol al 18’: miracoloso Delfrate sull’inzuccata di Morra (tra i migliori) su azione d’angolo. Le speranze di raggiungere il pari toccano il minimo di giornata al 21’: entrataccia di Munari sulla trequarti offensiva e secondo cartellino giallo. In dieci, nonostante l’all-in di Scazzola nel finale (dentro Rossetti e Frosinini per Cosenza e Masetti), i biancorossi si arrendono alla Pro Sesto che vola al secondo posto. Domenica prossima al Garilli arriva la Pro Patria per il penultimo turno del girone di andata del girone A di serie C.

PRO SESTO-PIACENZA 1-0
MARCATORE: D’Amico al 6′ s.t.
PRO SESTO (3-4-3) Del Frate; Giubilato, Marzupio, Toninelli; Moretti, Gattoini, Wieser, Capelli; D’Amico (dal 37′ s.t. Moreo), Gerbi, Bruschi (dal 32′ s.t. Maurizi). (Santarelli, Botti, Ferrero, Della Giovanna, Sala, Radaelli, Capogna, Bianco, Boscolo Chio). All. Andreoletti.
PIACENZA (4-4-2) Rinaldi; Masetti (daò 35′ s.t. Frosinini), Cosenza (dal 35′ s.t. Rossetti), Nava, Rizza; Munari, Palazzolo (dall’8′ p.t. Persia), Suljic (dal 32′ s.t. Nelli), Gonzi; Cesarini, Morra. (Anatrella, Vivenzio, Pezzola, Lamesta, Vianni, Conti, Capoferri, Onisa, Biancheri). All. Scazzola.
ARBITRO Iannello di Messina.
NOTE: ammoniti Munari, Masetti, mister Scazzola, Gonzi, mister Andreoletti, Cosenza e Moretti. Espulso Munari al 21′ s.t. per somma di ammonizioni. Angoli 3-6.

LE FOTO DI CLAUDIO CAVALLI:

© Copyright 2023 Editoriale Libertà