Provincia

Edita rileva la ex Sti, “salvi” 25 lavoratori piacentini. Assunzioni in vista

5 settembre 2013

Dai timori delle scorse settimane alla tanto sospirata buona notizia: la società milanese Edita ha acquistato la Sti, società da trent’anni attiva sul territorio piacentino nel settore degli archivi e dei servizi documentali che occupa 25 lavoratori. Il gruppo aveva chiesto e ottenuto l’ammissione al concordato preventivo a causa della crisi, il ramo d’azienda era stato affittato dalla Ga, che aveva però comunicato alcune settimane fa di non voler rinnovare il contratto. Tra il personale piacentino si era quindi diffusa una grande preoccupazione, scacciata via dall’arrivo di Edita, che ha acquistato lo stesso ramo d’azienda, prendendo in carico anche i lavoratori, i quali da giugno non percepivano lo stipendio a causa delle difficoltà che avevano toccato anche Ga.

La formalizzazione dell’accordo è arrivata questa mattina alla presenza dell’assessore provinciale Andrea Paparo e dei rappresentanti di Edita, Confindustria e organizzazioni sindacali. L’azienda è ripartita nei giorni scorsi con piena operatività, la sede sarà presto trasferita da Caorso a via San Siro, a Piacenza. Nei prossimi due anni Edita conta di assumere un centinaio di persone tra Liguria ed Emilia Romagna nel settore dell’innovazione tecnologica dei processi aziendali.

L’incontro di questa mattina in Provincia

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE