Il diluvio non frena la magia di Veleia: Stefania Sandrelli da applausi. Foto

24 Luglio 2015

IMG_3029.JPG

Un’ Elena vecchia e sfinita. Per la prima volta nella storia, il poeta greco Ritsos dà voce alla personificazione della bellezza che fece scoppiare la guerra di Troia. Una bellezza che non esiste più, sfiorita e disincantata interpretata da una Stefania Sandrelli in grande forma che legge lo struggente testo con trasporto e commozione accompagnata da un pianoforte. Un’eroina persa nei ricordi, sola e derisa, che aspetta con trepidazione una morte che non arriva. Nonostante il cambio di location (un temporale ha messo fuori uso l’impianto audio-visivo delle rovine romane, costringendo l’organizzazione a spostare l’evento nella chiesetta di Veleia), le suggestioni non sono mancate e il pubblico, con un fragoroso applauso al termine del recital, ne ha sugellato il successo.
IMG_3031.JPG

Notizia delle 21
A causa di problemi tecnici legati al maltempo, gli organizzatori hanno preferito annullare lo spettacolo di Stefania Sandrelli previsto questa sera all’anfiteatro di Veleia. “Elena” andrà in scena all’interno della chiesa del paese per chi aveva ricevuto l’invito e per chi aveva già raggiunto il borgo, il numero di posti è infatti molto limitato.

Notizia delle 07 – Torna stasera l’appuntamento con il “Teatro Antico” di Veleia. Dopo Isabella Ferrari e Piergiorgio Odifreddi, è la volta di Stefania Sandrelli che nello spettacolo “Elena”, regia di Giovanni Soldati, che è anche marito dell’attrice, si calerà proprio nel personaggio da cui scaturì la guerra di Troia. Una donna, quella “Elena” dell’autore della sceneggiattura, Ghiannis Ritsos, immaginata però in un’età avanzata.

Il prossimo evento sul calendario della rassegna “Teatro Antico” è per mercoledì 29 luglio con l’arrivo di Giancarlo Giannini in “Il mio nome è nessuno”.
stefania sandrelli
20150724-205424.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà