Arriva Mrs America, Cate Blanchett e la parità dei diritti

07 Ottobre 2020

(ANSA) – ROMA, 07 OTT – La battaglia per i diritti delle donne negli anni ’70 fa da sfondo a ‘Mrs America’, l’attesa miniserie in nove puntate interpretata da Cate Blanchett, due volte vincitrice dell’Oscar e del Golden Globe, di recente presidente della giuria della Mostra internazionale del cinema di Venezia, in arrivo in esclusiva dall’8 ottobre su TimVision. La serie racconta la storia del movimento sorto negli Stati Uniti negli anni ’70 per la ratifica dell’Emendamento per la parità dei diritti (Equal Rights Amendment – Era) tra i cittadini, senza distinzione di sesso. I primi tre episodi saranno disponibili dall’8 ottobre su TimVision Plus, i successivi a cadenza settimanale. Cate Blanchett è Phyllis Schlafly, la donna conservatrice a capo dell’opposizione al movimento egualitario. Accanto a lei un cast stellare che ritrae alcune delle donne più iconiche del movimento femminista americano, tra cui Rose Byrne nel ruolo di Gloria Steinem, Margo Martindale in quello di Bella Abzug, Elizabeth Banks nei panni di Jill Ruckelshaus Tracey Ullman in quelli di Betty Friedan e Uzo Aduba, vincitrice di un Emmy per la migliore attrice non protagonista in una miniserie, nel ruolo di Shirley Chisholm, la prima donna afroamericana eletta al Congresso. Nel cast anche Sarah Paulson, John Slattery, Jeanne Tripplehorn, Ari Graynor e Melanie Lynskey. I produttori esecutivi della serie – prodotta da FX Productions – sono, oltre a Cate Blanchett, la vincitrice dell’Emmy Award Dahvi Waller (Mad Men), in qualità di creatrice e showrunner, Stacey Sher (Django Unchained, Erin Brockovich) nominato dall’Academy Award, Coco Francini e Anna Boden & Ryan Fleck (Captain Marvel, Billions). (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà