Borrell, per Ue voto in Venezuela non è credibile

07 Dicembre 2020


(ANSA) – BRUXELLES, 07 DIC – “I ministri degli esteri Ue in modo unanime hanno concordato” che le elezioni venezuelane del 6 dicembre 2020 per l’Assemblea nazionale “non hanno rispettato gli standard internazionali minimi per un processo credibile per mobilitare il popolo venezuelano a partecipare”. Lo ha detto l’Alto rappresentante Ue Josep Borrell al termine del consiglio esteri a Bruxelles. Da parte sua il segretario di stato Usa Mike Pompeo ha detto in comunicato che “gli Stati Uniti continueranno a riconoscere Juan Guaidò come presidente del Venezuela”. Inoltre sedici Paesi sudamericani hanno firmato una dichiarazione congiunta nella quale non riconoscono la legittimità e condannano le elezioni legislative in Venezuela. Le elezioni “organizzate dal regime illegittimo di Nicolás Maduro mancano di legalità e legittimità perché si sono svolte senza le garanzie minime di un processo democratico, libertà, sicurezza e trasparenza, integrità dei voti, partecipazione di tutte le forze politiche, osservazione internazionale”, si legge nel documento. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà