Borsa: Milano vale 607 miliardi, il 37% del Pil

30 Dicembre 2020


(ANSA) – MILANO, 30 DIC – La capitalizzazione complessiva delle società quotate a Piazza Affari si attesta a 607 miliardi di euro, pari al 37% del Pil. E’ quanto si legge nella Review mercati 2020 di Borsa Italiana, su dati aggiornati al 28 dicembre. Rispetto all’anno scorso la capitalizzazione si riduce per effetto del calo dell’indice Ftse Mib che registra una contrazione del 5,2%. L’anno scorso Borsa Italiana aveva raggiunto 655,6 miliardi di capitalizzazione. L’indice Ftse Italia All Share registra una contrazione del 5,3%. A fine dicembre 2020 si contano sui mercati di Borsa Italiana 377 società quotate. Le ammissioni sono state 24 di cui 22 Ipo con un raccolta pari a 706 milioni di euro. In crescita gli scambi di azioni, con una media giornaliera di 2,4 miliardi di euro (+9,6% rispetto all’anno 2019) superando i 346.000 contratti giornalieri (+35,8%). Intesa Sanpaolo è stata l’azione più scambiata per controvalore, con un totale di 65,9 miliardi di euro, e la più scambiata in termini di contratti con poco meno di 6 milioni di contratti. Il comparto delle Pmi, e in particolare il segmento Star, si è distinto per aver sovraperformato gli indici principali. L’indice Ftse Italia Star registra una crescita a doppia cifra su base annua del 13,7%. In un anno “complesso come quello che si sta concludendo il ruolo di Borsa Italiana è stato fondamentale per supportare l’economia del nostro Paese attraverso mercati efficienti, liquidi e trasparenti”, afferma Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà