Broadway chiuso per covid, il musical va a Hollywood

05 Novembre 2020



(ANSA) – NEW YORK, 05 NOV – Con le luci dei teatri spente da marzo per la pandemia da Covid, Broadway arriva a Hollywood: dopo “Hamilton”, il musical di Manuel Lin Miranda sui Padri Fondatori in versione rap “adottato” dalla Disney per il prossimo 4 luglio, studi e colossi dello streaming si contendono show vecchi e nuovi. Tanti i titoli di richiamo dei cartelloni: “American Utopia” di David Byrne, che sarebbe dovuta tornare a Broadway questo autunno se non ci fosse stato il coronavirus, e’ approdato su Hbo con la regia di Spike Lee dopo la prima virtuale al Festival di Toronto, mentre “The Boys in the Band” con Jim Parsons, Zachary Quinto, Matt Bomer gira su Netflix e “What the Constitution Means to Me” e’ disponibile su Amazon Prime dopo aver debuttato tre anni fa sulla “lunga strada bianca”. “The Prom” con Meryl Streep, Nicole Kidman, James Corden e Kerry Washington, adattato per Netflix (il sipario si alza il 4 dicembre) da Ryan Murphy, e’ tratto da una play premio Tony su una ragazza dell’Indiana che vuole portare un’altra donna al ballo di fine liceo e ha un cast “pluristellato” ed effetti speciali impossibili a teatro. E poi “Ma Rainey’s Black Bottom”, “Wild Mountain Thyme”, (basato su on “Outside Mullingar”), “West Side Story,” “In the Heights”, “Diana: The Musical” “Dear Evan Hansen”, “13” e “Wicked”. “E’ qualcosa che gira nell’aria”, ha detto al New York Times John Patrick Shanley, che ha scritto e diretto “Wild Mountain Thyme” la cui uscita “on demand” e’ prevista per l’11 dicembre. Broadway e Hollywood hanno avuto da sempre uno stretto rapporto, ma le dinamiche della relazione sono cambiate nel tempo. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà