Caccia alle chat del branco,autopsia aggrava accuse

12 Settembre 2020

(ANSA) – ROMA, 12 SET – I telefoni del branco potrebbero “parlare” e fornire elementi utili agli inquirenti per cristallizzare ulteriormente le posizioni dei quattro accusati da ieri di omicidio volontario per il drammatico pestaggio di Willy Monteiro Duarte. Passa, quindi, anche attraverso una serie di perizie l’indagine della Procura di Velletri che ha atteso i primi risultati dell’esame autoptico per compiere una decisa accelerazione sul fronte del capo d’accusa. L’aggravante dei futili motivi, infatti, in questa fase appare dirimente anche per il futuro sbocco processuale della vicenda. Con questa accusa i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia rischiano un condanna all’ergastolo in un procedimento che finirà davanti alla Corte d’Assise di Frosinone. Nel fascicolo di indagine sono stati acquisiti i precedenti dei Bianchi, tre per Gabriele per lesioni e porto d’armi e cinque, tutti per lesioni personali, per Marco. Un passato da picchiatori con uno stile di vita molto ostentato e, forse, poco compatibile con quello di proprietari di un banco frutta. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà