Cartoons: da lupetto pop up a Pov dei teenager

18 Dicembre 2020


(di Cinzia Conti) (ANSA) – ROMA, 18 DIC – Per i piccolini Le storie di Lùpin, il piccolo lupo che sogna di essere un eroe e prende vita come in un libro pop-up, e per i preadolescenti “POV. I primi anni”, la vita quotidiana di un gruppo di studenti durante i primi due anni di liceo. E poi “I colori del Natale”, “Nina & Olga” dalla fantasia di Nicoletta Costa, “2 Happy Farmers”. Rai Ragazzi presenta a Cartoons on the Bay, il Festival internazionale dell’animazione crossmediale e della tv dei ragazzi in versione digitale sulla piattaforma di RaiPlay i nuovi titoli di coproduzione. Li racconta all’ANSA Luca Milano, direttore di Rai Ragazzi. “Il confinamento e la riduzione delle attività sociali – spiega – accrescono il tempo trascorso davanti ai media e quindi è aumentata la presenza da un punto di numeri e anche di significato. E’ importante che l’offerta televisiva dedicata sia particolarmente ricca. Da un lato abbiamo puntato sul legame con la realtà e la contemporaneità: c’è una maggiore richiesta di sapere quello che succede ma anche di essere consapevoli di vivere in un momento speciali”. Luca Milano vuole sottolineare anche come tra Rai Ragazzi e le case di produzione di cartoons in Italia il lavoro sia andato avanti anche in questi tempi difficili in modo da non avere un palinsesto di repliche ma di nuove serie che continuano arrivare. “Ci aspettiamo molto – racconta il direttore – da serie come “Nina & Olga”, nato dal personaggio creato e illustrato da Nicoletta Costa e apprezzato da oltre 30 anni non solo in Italia ma anche in Cina, Russia, Spagna e Stati Uniti, che sarà pronta entro la primavera del 2021. E già domenica arrivano “Le storie di Lùpin”, coproduzione davvero innovativa e carina anche dal punto di vista tecnico di Rai Ragazzi con France Télévision realizzata dalla francese Xilam e Maga Animation di Monza”. In arrivo anche “2 Happy Farmers”, composto da 52 episodi di 7 minuti attualmente in produzione e disponibili dalla fine del prossimo anno: “Dopo aver parlato di astronauti e youtuber .- dice – raccontiamo ai più piccoli anche la vita in campagna, vista dalla prospettiva di due orsetti allevatori di animali. In un Paese come il nostro il rapporto con territorio diventa sempre più importante “. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà