Clima: Guterres, fallimento suicida nella lotta a cambiamenti

02 Dicembre 2020


(ANSA) – NEW YORK, 02 DIC – Il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, ha denunciato il fallimento “suicida” nella lotta al riscaldamento globale e ha affermato che la ripresa dalla pandemia di coronavirus potrebbe essere l’occasione per l’umanità di un azzeramento per salvare il pianeta. “L’umanità sta dichiarando guerra alla natura, questo è un suicidio”, ha sottolineato in un discorso alla Columbia University, a New York. “L’anno prossimo abbiamo l’opportunità di arrestare la distruzione e iniziare la guarigione. La ripresa dal Covid e il risanamento del nostro pianeta devono essere due facce della stessa medaglia”. Guterres ha chiesto una riduzione dell’uso di combustibili fossili e ha affermato che il vertice sul clima in agenda il 12 dicembre per il quinto anniversario dell’accordo di Parigi dovrebbe tracciare una nuova strada da seguire. Il segretario generale ha accolto con favore i primi impegni verso la neutralità delle emissioni da Cina, Unione Europea, Giappone e Corea del Sud, e spera che il movimento diventi globale: “Ogni paese, città, istituto finanziario e azienda dovrebbe adottare piani per la transizione a zero emissioni nette entro il 2050”. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà