Da Ue 655 milioni alla ricerca di frontiera,17 italiani

09 Dicembre 2020


(ANSA) – ROMA, 09 DIC – Dalla biologia sintetica per i tumori alla stampa in 4D di tessuti cardiaci e l’uso dei vaccini on-demand contro le pandemie: sono alcuni dei 327 ricercatori europei selezionati dal Consiglio europeo delle ricerche (Erc) per il finanziamento da 655 milioni di euro dei ‘Consolidator Grant’, assegnati alle ricerche di frontiera. Le donne guadagnano terreno aggiudicandosi il 37% dei progetti. Fra i Paesi destinatari, la Germania fa la parte del leone con 50 progetti finanziati, mentre l’Italia è al 9° posto con 17 ricercatori premiati, che svolgeranno i loro studi in Italia in 14 istituti, tra cui l’Iit (Istituto italiano di tecnologia) e l’Infn (Istituto nazionale di fisica nucleare). (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà