Downing St., Cummings non violò regole

23 maggio 2020


(ANSA) – ROMA, 23 MAG – L’ufficio del premier britannico Boris Johnson difende in una nota il suo braccio destro, Dominic Cummings, che a fine marzo aveva lasciato Londra nonostante avesse i sintomi da Covid-19 e si trovasse in isolamento. “Ha agito secondo le linee guida sul coronavirus” decise dal governo per arginare la pandemia, si legge nella nota. “Il signor Cummings ritiene di aver agito legalmente e responsabilmente”, aggiunge Downing Street, smentendo che lui o la sua famiglia abbiano “mai parlato di questo con la polizia come è stato riportato”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà