Fmi, incertezza su stime Pil Italia

20 Marzo 2020


(ANSA) – NEW YORK, 20 MAR – Sulla stime per l’Italia pesa una forte incertezza: “c’è l’elevato rischio” che la crescita sia decisamente più debole. Lo afferma il Fmi nell’Article IV, spiegando che anche se le stime “riflettono parte dei rischi al ribasso” del coronavirus “l’incertezza resta molto alta sulla diffusione e sull’impatto del Covid-19”. Il Fondo prevede così che il pil italiano cali nel 2020 dello 0,6% mentre il debito pubblico salirà al 137% del pil e il deficit al 2,6%. Nel rapporto, stilato invece sulla base dei dati a disposizione fino al 28 gennaio, si prevede una crescita per l’Italia dello 0,4%.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà