Inail: in 10 mesi 1.036 denunce morti lavoro, +15,6%

01 Dicembre 2020


(ANSA) – ROMA, DEC 1 – Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Istituto tra gennaio e ottobre sono state 421.497 con un calo del 21,1% rispetto allo stesso periodo del 2019. Nello stesso periodo le denunce di infortunio con esito mortale sono state 1.036 con un aumento del 15,6%. Lo rileva l’Inail sottolineando che i dati di quest’anno sono “fortemente influenzati dall’emergenza coronavirus”. Sono in diminuzione le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 36.619 (-28,3%). Le denunce di infortunio per contagi da Covid sono il 16% di quelle complessive mentre le denunce di infortunio mortale legato al Covid sono circa un terzo di quelle complessive. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà