Lang Lang e le Variazioni Goldberg, doppia sfida

01 Settembre 2020


(ANSA) – ROMA, 01 SET – Lang Lang e le Variazioni Goldberg, il risultato della doppia sfida del pianista cinese alla conquista dell”’Everest musicale” composto da Johann Sebastian Bach, arriva al grande pubblico il 4 settembre. Con l’uscita per l’ etichetta Deutsche Grammophon del cd in studio e del video dell’esecuzione live nella Chiesa di San Tommaso di Lipsia dove riposano le spoglie del genio tedesco della musica, il fuoriclasse asiatico del pianoforte corona vent’anni di ricerca sul monumentale capolavoro. Le due versioni della composizione in sala di registrazione e dal vivo, proposte per la prima volta simultaneamente, possono essere acquistate insieme come parte di una edizione super deluxe. “Ora ho 38 anni e, sebbene non sia vecchio, ho pensato che fosse il momento giusto per una nuova tappa del mio percorso artistico – spiega Lang Lang -. Mi sono spostato su un nuovo terreno con le Variazioni Goldberg e mi sono davvero immerso completamente in questo progetto. Il mio obiettivo come artista è quello di continuare a diventare più autocosciente e più informato, oltre a continuare a offrire ispirazione agli altri. È un processo in divenire, ma questo progetto mi ha portato un po’ più avanti lungo il percorso”. Il lungo viaggio del pianista alla scoperta di uno dei vertici della musica barocca è cominciato con le prime lezioni sulla musica di Bach impartite durante la sua gioventù in Cina. Aveva solo 17 anni quando suonò a memoria le Variazioni Goldberg per il direttore e pianista Christoph Eschenbach, un’esperienza che entrambi i musicisti considerarono indimenticabile. Lang Lang si è poi confrontato con grandi interpreti esperti nell’esecuzione della musica di Bach come il direttore d’orchestra Nikolaus Harnoncourt e il clavicembalista Andreas Staier. Registrare la celebre Aria e le 30 variazioni del grande compositore è l’avverarsi di un sogno che lo ha accompagnato per tutta la vita e il traguardo di un’evoluzione continua. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà