L’Orso d’oro parla iraniano, è There Is No Evil di Rasoulof

29 Febbraio 2020

(ANSA) – ROMA, 29 FEB – L’orso d’oro della Berlinale 2020 è andato al film There Is No Evil dell’iraniano Mohammad Rasoulof. “Siamo contentissimi, ma purtroppo è molto triste che Mohammad non sia potuto essere qui stasera”, ha affermato chi ha ritirato l’orso d’oro della Berlinale 2020 al posto del regista iraniano, sottolineando che al regista “non è stato permesso di lasciare il paese”. Molte lacrime nel pubblico della Berlinale, fra i componenti del cast del film : “Mohammad tu non sei solo”, gli è stato gridato dal palco del gala della Berlinale. Il film, presentato come ultimo tra quelli del concorso e tanto potente da aver subito sparigliato i pronostici sarà distribuito in Italia da Satin. Dentro quattro storie piene di poesia con tanto di ‘Bella ciao’ cantata in italiano per far capire che questo film sa dove vuole andare. Il tema? La pena di morte, la repressione, la colpa e la capacità di schierarsi. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà