Russia: picchiato attivista di Navalny a Celiabinsk

10 Settembre 2020

(ANSA) – MOSCA, 10 SET – Sconosciuti hanno picchiato un attivista dell’oppositore russo Alexiei Navalny a Celiabinsk, nella zona degli Urali: lo riportano i media locali citando i colleghi della vittima, Alexiei Baraboshkin, che pare avesse ricevuto minacce per settimane. L’ufficio di Navalny a Celiabinsk, riporta il Moscow Times, ha pubblicato una foto di Baraboshkin con un occhio nero e sottolinea che gli aggressori non hanno portato via al dissidente né il portafogli né il cellulare. Secondo i medici, stando sempre all’ufficio di Navalny, Baraboshkin potrebbe aver riportato una commozione cerebrale e una sospetta frattura cranica. Domenica a Celiabinsk, come in altre zone della Russia, si svolgono le elezioni locali, e Navalny, prima del presunto avvelenamento che ha rischiato di ucciderlo, stava promuovendo una strategia di “voto intelligente”, invitando a concentrare i voti del dissenso sul candidato non putiniano con maggiori probabilità di essere eletto.(ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà