Vax day: scoprì virus in Italia, ‘oggi si chiude cerchio’

27 Dicembre 2020


(ANSA) – CODOGNO (LODI), 27 DIC – “Anche lo scorso 20 febbraio c’era il sole, era una giornata tersa, ma oggi la luce è di speranza”. Così Annalisa Malara, l’anestesista dell’ospedale di Codogno che per prima scoprì la presenza del Covid in Italia. “Siamo stati i primi sanitari ad essere coinvolti da questo terribile virus, per me come per tutta la mia equipe fu uno choc. Con la giornata di oggi si chiude finalmente un cerchio”, dice la dottoressa, che non potrà vaccinarsi perché è stata da poco sottoposta all’antinfluenzale. “Lo farà non appena possibile – precisa – perché è un’arma fondamentale”. (ANSA).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà