Solidarietà

Successo per la Cena di “Essere Vigolzone” in favore della Casa di Iris

24 agosto 2018

E’ il momento degli applausi. Applausi per le 230 persone che hanno scelto di partecipare alla cena bianca Sotto le Stelle promossa dall’associazione “Essere Vigolzone”, per chi ha organizzato l’evento, per l’agriturismo “La Tosa” che ha fornito location e pensato al menù. Ma, soprattutto, applausi a chi dedica il proprio tempo ai malati e a chi non considera la malattia un tabù di cui non si può parlare. E, quindi, applausi ai medici, infermieri e volontari che, ogni giorno, con dedizione, si occupano degli ospiti dell’Hospice “La Casa di Iris” a Piacenza.

“Oltre due terzi degli intervenuti – sottolinea Gianluca Argellati, vicepresidente dell’associazione “Essere Vigolzone” – erano provenienti dalla provincia, a testimonianza che l’Hospice non è inteso come una realtà strettamente aderente al capoluogo, ma come un servizio esteso al territorio in generale. Una struttura che è entrata nel cuore dei piacentini, e non solo di coloro che ne hanno avuto un’esperienza familiare, ma anche di chi ha capito fino in fondo l’importanza di non essere lasciati soli nel momento più difficile, di avere un sostegno e, soprattutto, la possibilità di non perdere mai la dignità”. Alla cena sono intervenute varie autorità cittadine e della provincia.

L’Hospice di Piacenza, lo ricordiamo, ospita oltre 350 pazienti ogni anno, con una permanenza media di venti giorni. Giorni difficili, ma soprattutto, giorni di conquista della dignità, di riscoperta dei valori importanti, di consapevolezza della bellezza delle persone che sanno starti accanto e riescono in una missione che sembra impossibile: riportare il sorriso.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Uncategorized

NOTIZIE CORRELATE