Chiesa di San Donnino, partito il restauro: “Lavori terminati entro due mesi”

15 Settembre 2021

Di certo si sa che dovrà tornare “visibile” entro la fine dell’anno. È la facciata della piccola chiesa di San Donnino in largo Battisti, che da qualche giorno è stata coperta dai ponteggi necessari per effettuare i lavori messi in cantiere dalla diocesi di Piacenza-Bobbio grazie alle agevolazioni previste dal bonus facciate. Nel caso di San Donnino, la caduta di alcune parti in arenaria avevano reso l’intervento decisamente urgente: “Purtroppo il tempo è poco perché i lavori devono finire necessariamente entro la fine di quest’anno per usufruire del bonus – spiega Manuel Ferrari, direttore dell’Ufficio Diocesano dei Beni culturali ed ecclesiastici – quelli relativi alla basilica di San Francesco li avevamo già programmati a causa dello stato emergenziale di alcuni laterizi che cadevano su via XX settembre: quella parte è stata oggetto di intervento, ora ci siamo spostati sulla parte che si affaccia su piazzetta Plebiscito”.

Anche la facciata di San Donnino tuttavia era bisognosa di intervento: “Ci sono dei problemi sia sulle mensole di arenaria dei bassorilievi che tendono a sfaldarsi sia sulle colonnine sopra al rosone – segnala il parroco don Ezio Molinari – in un paio di mesi dovrebbero essere completati il consolidamento e la ripulitura della facciata, mentre poi verrà messo a norma l’impianto elettrico”.

Al riguardo, segnala la Diocesi, “contiamo su possibili aiuti per sistemare l’impianto di illuminazione”. 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà