Geofluid, numeri da record per l’edizione 2021: quasi 9.500 visitatori da 54 Paesi

18 Settembre 2021

Duecentocinquanta aziende espositrici con più di 350 marchi presenti, quasi 9.500 visitatori professionali con una presenza straniera pari al 12% in rappresentanza di ben 54 Paesi europei ed extraeuropei.

Sono i numeri dell’edizione 2021 di Geofluid inaugurata mercoledì scorso e su cui è calato il sipario oggi nel primo pomeriggio. Numeri che testimoniano ancora una volta l’eccellenza, l’altissimo livello tecnologico ma anche le potenzialità commerciali di questa fiera “made in Piacenza” che, anche in un periodo parzialmente condizionato dall’emergenza sanitaria, si conferma come il più importante e qualificato appunta-mento fieristico internazionale nel variegato comparto del drilling & foundations.

L’edizione 2021 si è caratterizzata per la rilevante presenza di imprese legate alle prove geotecniche, oltre alla consolidata presenza di operatori del mondo delle fondazioni speciali, delle perforazioni e delle bonifiche. Il tutto, con una spiccata vocazione ecologica – grazie a Geofluid Green – che ha messo sotto i riflettori progetti, strumentazioni, macchinari e tecnologie nel rispetto dell’ambiente, tema a cui sono stati dedicati anche alcuni dei qualificati e importanti convegni svoltisi nell’arco delle quattro giornate.

A Geofluid 2021 si sono incontrati contractor per grandi opere, ingegneri minerari e civili, gestori di impianti per acqua e gas, titolari e tecnici di aziende per movimento terra, geologi e operatori professionali nel comparto legato alle energie rinnovabili.

“Abbiamo archiviato questa edizione di Geofluid – commenta l’amministratore unico della società fieristica piacentina Giuseppe Cavalli – con dati rassicuranti e positivi che premiano il lavoro di Piacenza Expo dopo la pausa forzata. Un organico, quello di Piacenza Expo, tra i più contenuti a livello italiano ma con valide professionalità che hanno permesso di affrontare queste nuove situazioni fieristiche, producendo uno strumento di promozione fonda-mentale per le oltre 250 aziende espositrici. Un bilancio estremamente positivo, quindi, evidenziato anche dal fatto che già in queste ore sono numerose le aziende che hanno riconfermato la loro presenza alla prossima edizione di Geofluid”.

Grazie a Geofluid, inoltre, il territorio piacentino ha inoltre beneficiato dell’indotto creato su alberghi, ristoranti e trasporti. Un’azione di marketing territoriale svolta da Piacenza Expo grazie anche alla presenza in fiera dello stand di “Assapora Piacenza”, realtà nata dal Consorzio Piacenza Alimentare e sostenuta dalla Camera di Commercio, che ha proposto ai visitatori percorsi enogastronomici e tour culturali tra i tesori del territorio piacentino.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà