S’allarga la protesta a Ottone. “Togliete il divieto di caccia, la peste suina qui non c’è”

21 Settembre 2022

Avevano lanciato un appello, “Ora basta”, “Venite qui a vedere quel che succede, cinghiali ovunque, nei giardini”, “Assurdo”, e il consigliere provinciale delegato Giampaolo Maloberti lo ha raccolto, incontrando a Ottone il sindaco Federico Beccia, il referente dell’Atc Luigino Mondani, agricoltori, allevatori, referenti dei Consorzio faunistici, ma anche commercianti, “Perché l’assenza di cacciatori anche da altre province nel territorio ci flagella tutti”.

Anche Maloberti si è schierato con loro, e scriverà una lettera, firmata da tutti gli aderenti alla protesta, alla prefettura, al commissario per la peste suina Angelo Ferrari, alla Regione, chiedendo possa riprendere la caccia a Ottone e Zerba, le uniche due zone dove resta vietata nonostante qui non sia mai stato rilevato un solo caso di malattia nei cinghiali.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà