A Cortemaggiore il libro con le testimonianze del Covid: ricavato ad Amop

06 Giugno 2024 14:13

 

Per non dimenticare una tragedia che ha duramente colpito il nostro territorio. “Mai più soli e senza affetto” è il libro-testimonianza curato da Antonella Lenti, pubblicato da Amop (Associazione malato oncologico piacentino la cui presidente è Romina Piergiorgi). Ad Amop andrà il ricavato della vendita del volume che sarà presentato il 7 giugno alle 21.00 al Teatro Eleonora Duse di Cortemaggiore. Per l’occasione la direttrice di Telelibertà e Liberta.it Nicoletta Bracchi intervisterà l’autrice del libro e il professor Luigi Cavanna che ha firmato l’introduzione del volume. Sono previste letture di alcuni brani da parte del “Gruppo di lettura Demetra” diretti da Fiorella Bia con musiche a cura di Nicolò Cavaliere.

testimonianze famigliari

“Testimonianze reali di famigliari, quando durante la pandemia tante persone venivano ricoverate senza poter aver vicino una persona cara, e molte di queste persone non sono più tornate”. Questo il contenuto del libro di Antonella Lenti che racconta la drammaticità della prima ondata di pandemia nella provincia di Piacenza. Cavanna in quella fase è stato un protagonista di primo piano con l’avvio delle cure a domicilio che hanno permesso a tante persone di essere salvate a casa. Le 160 pagine del libro – attraverso testimonianze anonime di familiari i cui cari non sono sopravvissuti alla prima e alla seconda ondata del Covid – vogliono essere un contributo per non dimenticare quel periodo terribile che ha visto Piacenza pesantemente colpita dai lutti.

covid a Piacenza: 13 interviste

Le 13 interviste, per lo più rilasciate da donne, sono state raccolte dalle psicologhe del reparto di Oncologia Michela Monfredo (sua la prefazione nelle prime pagine del libro) e Camilla Di Nunzio. All’interno un servizio fotografico di Andrea Pasquali realizzato quando tutto l’ospedale era diventato “area Covid”. La serata è patrocinata dal Comune di Cortemaggiore.

 

 

 

© Copyright 2024 Editoriale Libertà