Fiumi

Argini, 65 tane pericolose. Nuova attività di monitoraggio in primavera

14 marzo 2018


Sono 65 le criticità individuate lungo gli argini del Po e degli affluenti piacentini nell’ambito del monitoraggio organizzato da Aipo (Agenzia interregionale fiume Po) con l’aiuto di 140 volontari di Protezione civile e cacciatori. L’attività si è svolta nei weekend da settembre a novembre. Il problema è legato alle tane scavate da tassi, istrici e volpi che rischiano di compromettere la stabilità del terreno in caso di piena dei fiumi. “Siamo intervenuti per chiudere almeno una quindicina di tane” ha dichiarato Stefano Baldini, responsabile di Aipo Piacenza che annuncia una nuova attività di monitoraggio tra maggio e giugno.

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE