Rito abbreviato

Carabiniere aggredito, condanna a 4 anni e 8 mesi per uno degli imputati. Risarcimento da 50mila euro al Comune

6 giugno 2018

 

Violenze al corteo antagonista e aggressione al brigadiere dei carabinieri Luca Belvedere del 10 febbraio scorso, il 22enne egiziano Moustafa Elshennawi, che aveva optato per il rito abbreviato, è stato condannato a 4 anni e 8 mesi di reclusione per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il giudice Stefania Di Rienzo ha accolto la richiesta del pubblico ministero Emilio Pisante e pronunciato la sentenza in un tribunale di Piacenza blindato all’esterno per scoraggiare eventuali disordini o proteste. L’egiziano, che in aula si è scusato con il carabiniere picchiato, dovrà anche risarcire con 50mila euro il Comune di Piacenza che si era costituito parte civile per i danni di immagine derivati dalla vicenda.

Gli altri imputati Giorgio Battagliola e Lorenzo Canti avevano presentato, tramite i propri legali, la richiesta di essere processati con il rito ordinario, la prossima udienza è fissata per il 24 luglio, quando saranno ascoltati i primi testimoni.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE