Domenica conta di giocare

Il Pro Piacenza spera: pagato lo stadio Garilli e depositata la fideiussione

17 gennaio 2019

Il Pro Piacenza ha saldato il debito con il Piacenza calcio per l’affitto dello stadio Garilli (una cifra pare attorno ai 17mila euro) e a quanto sembra ha depositato in Lega Pro anche una nuova fideiussione, in sostituzione di quella non ritenuta valida.
Al momento, se non ci saranno altri clamorosi colpi di scena, i rossoneri potrebbero essere nelle condizioni di scendere in campo domenica, proprio al Garilli, contro l’Alessandria, nella prima giornata del 2019 di Serie C. Sarebbe così evitata la radiazione, dopo le tre partite consecutive perse a tavolino per la crisi societaria e la conseguente fuga di giocatori e dirigenti.
L’ultimo scoglio, ammesso che la fideiussione sia accetta (come confida il presidente Maurizio Pannell), sarebbero i giocatori: al momento dovrebbero essere 13 quelli a disposizioni di mister Riccardo Maspero, a cui domani potrebbero aggiungersene altri tre. Si tratta di ragazzi della categoria Berretti, con i quali il Pro Piacenza ha intenzione di portare avanti la stagione, ovviamente senza alcuna ambizione tecnica sul campo, visto il grande divario che eventualmente ci sarebbe con le altre squadre del girone.
Tutti i condizionali sono d’obbligo visti i continui aggiornamenti che si sono susseguiti nelle ultime settimane, in cui il Pro Piacenza, a causa dei mancati pagamenti a tesserati e fornitori, sembrava sul punto di chiudere.
Restano ovviamente aperte tutte le questioni extra-sportive, con il presidente Pannella chiamato a far fronte a istanze di fallimento e ingiunzioni dei creditori non pagati.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE