Piacenza

A Fuori Sacco i primi cento giorni di mandato dei nuovi sindaci

28 settembre 2016

20160923_141557_resized (7)-1000

Sistemazione delle strade e delle aree verdi, lavori nelle scuole, interventi sulla pubblica illuminazione. Sono soprattutto questi gli interventi che gli 8 sindaci eletti il 5 giugno scorso sono riusciti a realizzare (o quantomeno ad iniziare) nei primi 100 giorni di mandato.

Lo hanno raccontato a Fuori Sacco, la trasmissione di Telelibertà in onda ogni mercoledì alle 21, condotta dal direttore Nicoletta Bracchi e dal giornalista Michele Rancati.

Ospiti in studio, Romeo Gandolfi di Fiorenzuola, Raffaele Veneziani di Rottofreno, Gabriele Girometta di Cortemaggiore e Mattia Cigalini di Agazzano. Proprio quest’ultimo ha rivelato la volontà di ritirare le deleghe all’Asp Azalea e di avviare una riflessione sulla permanenza nell’Unione dei Comuni della Bassa Valtrebbia e della Valluretta. “Diamo più soldi di quanto effettivamente ritorni ai nostri cittadini in termini di servizi”, ha spiegato Cigalini.

I colleghi Pietro Mazzocchi di Borgonovo, Simone Maserati di Gazzola, Marco Bricconi di Cadeo e Claudio Ghittoni di Gropparello sono invece stati raggiunti direttamente nei loro Comuni.

Mazzocchi ha ricordato come entro ottobre debba essere approvato il piano di rientro del debito legato ad Asp Azalea, con la scelta di avviare il predissesto di bilancio per il Comune di Borgonovo. Ghittoni ha invece rivelato di avere nel cassetto un progetto per un ripetitore di telefonia mobile nella zona di Sariano e che è pronto il bando per l’esternalizzazione dei servizi cimiteriali.

Tutte le dichiarazioni dei sindaci nelle repliche di Fuori Sacco, in onda su Telelibertà giovedì alle 9, venerdì alle 17.30 e alle 23.05, sabato alle 11.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Foto Gallery Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE